Allarme gioco clandestino (raddoppiato col Covid) e ludopatia

Il tema del gioco d’azzardo è assolutamente delicatissimo perché tanti italiani sono vittime della ludopatia.

La ludopatia è una malattia gravissima che rovina la vita di tanti che non riescono a distinguere tra un gioco innocente ed una pratica pericolosa che può nuocere. La pandemia di Covid purtroppo ha stravolto in peggio questo quadro. Le chiusure forzate ed il lockdown hanno allontanato gli italiani dalle sale del gioco legale e li hanno sospinti verso il gioco on-line e verso le sale clandestine. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, il giro d’affari delle sale clandestine dall’inizio della pandemia ad oggi potrebbe essere quasi raddoppiato. Insomma gli italiani si sono allontanati da quelle realtà di gioco e di scommesse che comunque cercano di essere orientate ad escludere comportamenti patologici e si sono avvicinati alle realtà più pericolose.

Una malattia che viene sottovalutata

Il gioco online, ma soprattutto le sale clandestine non offrono quel minimo di garanzie che le realtà del gioco legale possono portare avanti contro questa piaga. Ma purtroppo la verità è che sia le realtà legate al gioco legale che quelle clandestine sono assolutamente lontane dal poter arginare questa piaga in aumento. La raccolta del gioco legale è diminuita di 22 miliardi a vantaggio delle realtà diverse, ma come si diceva, è la mancanza di una rete contro le derive patologiche a spaventare. Tanti italiani sono disarmati di fronte a questa piaga della quale in tanti casi neppure si rendono conto. Si tratta di una piaga ancora troppo poco mappata, conosciuta e capita e sicuramente le sale clandestine ne approfittano a piene mani.

Leggi anche: Una truffa infame: raggirati i più disagiati con promesse di lavori fasulle

Il Sole 24 Ore riporta come in Italia si scopra una nuova sala clandestina ogni tre giorni.

Leggi anche: Incredibile truffa: impiegata postale sottrae 250 mila euro a cliente

Insomma un emergenza che il Covid ed il conseguente lockdown hanno solo reso più forte e pressante.