Omicron sta già fermando l’economia. Giappone sigilla le frontiere

Il mondo rischia di diventare uno spezzatino, questo sembra uno dei primissimi rischi connessi alla variante Omicron.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiarito con forza che il rischio di questa nuova variante è elevato anche se ancora è piuttosto avvolta nel mistero. I vaccini potrebbero non funzionare, anzi molti sostengono che quasi certamente non saranno utili. I vari paesi del mondo cominciano a chiudere le frontiere per evitare il diffondersi del contagio. Vari paesi europei stanno proibendo l’ingresso a chi arriva da alcuni paesi africani, ma non è un mistero per nessuno che ben presto muoversi per il mondo potrebbe diventare molto più difficile. Da questo punto di vista il Giappone ha preferito non rischiare ed ha proibito a tutti gli stranieri l’ingresso nel suo paese. Di conseguenza il primo ministro ha vietato proprio a tutti, a prescindere dal paese di provenienza, l’ingresso nel paese del Sol Levante.

Un mondo spezzettato che minaccia la produzione

Un mondo così spezzettato e compartimentato, ovviamente è l’ennesima mazzata per una ripresa economica che già faceva fatica a stare in piedi. L’inflazione, la crisi della supply chain, tutti i vari problemi legati alla peculiare situazione cinese ed ora anche la variante Omicron, rischiano di fare a pezzi quel tessuto produttivo globale reso sempre più fragile. Gli osservatori di tutto il mondo monitorando l’attenzione con preoccupazione, perché la produzione viene messa seriamente a rischio da tutte queste chiusure da tutti questi lockdown. Eppure molti sono indignati dalla facilità con la quale alcuni riescano a trar profitto da una simile emergenza. Ve ne parliamo nell’articolo qui sotto.

Leggi anche: C’è chi guadagna (e tanto) con l’arrivo di Omicron. Vediamo come

Ma il rischio di nuovi lockdown, non è solo economico ma anche di equilibrio mentale. Per i più giovani, le chiusure spesso significano credere di poter sostituire i rapporti veri con quelli virtuali con gli influencer. Ve ne parliamo all’articolo seguente.

Leggi anche: Omicron: aspiranti influencer attendono il lockdown per diventare famosi

La prospettiva attuale è quella di chiusure progressive.