Bonus barriere architettoniche: ben il 75% di detrazione. Vediamo per chi

Un bonus molto atteso che come vedremo ha le carte in regola per cambiare la vita di molti.

Un bonus veramente giusto ed interessante. Si tratta di un bonus che va a risarcire quelle opere volte all’abbattimento delle barriere architettoniche. Si tratta di un bonus assai ricco perché dovrebbe valere addirittura il 75% di tutte le spese sostenute. Vediamo di capire meglio. Il bonus dovrebbe andare a coprire tutte quelle spese che saranno poste in essere nell’arco dell’intero 2022. Dunque se la proposta dovesse andare in porto, ma le probabilità a quanto pare sono buone tutte le spese del 2022 per contrastare quel brutto fenomeno che sono le barriere architettoniche andrebbero ad essere rimborsate del 75%. Entrando più nel dettaglio della proposta vediamo come appaia molto generosa ed interessante, perché può coinvolgere sia i condomini che anche le case unifamiliari.

Ampia convergenza politica

Anche interessante il fatto che copra persino lo smaltimento del materiale di risulta. La proposta è stata presentata in Senato proprio durante la giornata internazionale delle persone con disabilità. Forte sostenitore nonché primo firmatario è Maurizio Gasparri. La cosa interessante è che i firmatari e sostenitori appartengono un po’ a tutti i partiti e questo dimostra che molto probabilmente il bonus andrà nella legge di bilancio. Ovviamente le spese dovranno essere documentate e pagate in modo tracciabile e saranno ripartite tra i vari condomini. La barriera architettonica dovrà essere eliminata o perlomeno limitata almeno del 80%. Ma il tema caldo riguardo i bonus è quello relativo alla casa e a tutti i problemi nati con decreto anti frodi. Nell’articolo sotto vi proponiamo un chiarimento in proposito.

Leggi anche: Novità Bonus casa: attestazione congruità in forma libera. Vediamo quando

Importante capire bene anche la questione della retroattività parziale dei controlli.

Leggi anche: Decreto anti frodi: retroattività solo parziale. Tanti tirano un sospiro di sollievo

Insomma, questo bonus contro le barriere architettoniche è un grande passo in avanti di civiltà ed ha anche la giusta convergenza di forze politiche per diventare realtà.