Tre Bonus nuovi di zecca in arrivo nel 2022 e tanti faranno festa

Si è tanto parlato dei Bonus che finiscono con il 2021 oppure di quelli che vengono tagliati.

Dunque sulla stampa, l’impressione generale che si è avuta è che il 2022 sarebbe stato un anno di penuria per quanto riguarda i bonus e che certamente non ne sarebbero arrivati di nuovi. Invece non è affatto così. Anzi con il 2022 arrivano due bonus nuovi di zecca più un probabile gradito ritorno. Il primo bonus veramente nuovissimo che arriva nel 2022 è il bonus psicologico. Parliamo di un bonus veramente importantissimo perché la pandemia di covid ha generato disagi e disturbi psicologici in una percentuale impressionante della popolazione. Ansie, fobie, depressioni di entità anche gravi hanno colpito gli italiani. Davvero cruciale dunque la nascita di questo bonus psicologico che va ad aiutare proprio queste persone. Il bonus psicologico nasce con il decreto sostegni bis e lo stanziamento dovrebbe ammontare a ben 50 milioni di euro.

Gradite novità

Assai probabile che sia legato all’ISEE e che sia legato a patologie chiaramente diagnosticate. Ad ogni modo la cifra erogata è importante e appena si avranno più dettagli ve li comunicheremo. Per quanto riguarda il Bonus genitori separati, esso vale un massimo di €800 al mese e servirà per pagare il mantenimento del figlio laddove cause di forza maggiore legate alla pandemia lo rendano impossibile. Dunque il bonus genitori separati aiuta quel genitore che ha perso il lavoro o che sia stato sospeso dal lavoro o abbia avuto comunque sia un danno economico importante tale da creare una perdita di reddito almeno del 30% rispetto a quello che si aveva nel 2019. Se ci sono queste condizioni questo bonus aiuterà a pagare l’assegno di mantenimento fino alla cifra detta prima.

Leggi anche: Legge 104: vediamo cosa cambia ed il cosiddetto “Bonus caregiver

Ma assai probabile è anche il gradito ritorno del bonus terme. Fortemente richiesto dalle associazioni di categoria si è notata una notevole convergenza politica verso questo bonus.

Leggi anche: Superbonus ville unifamiliari: cancellato il tetto Isee

Ma dovrebbe tornare in una forma diversa, onde evitare le forme di accaparramento che hanno impedito a tanti Italiani di usufruire nella prima volta.