Acquistare l’auto con la legge 104: 18.000€ e tante nuove agevolazioni

La legge 104 interviene a tanti livelli per aiutare la vita delle famiglie che hanno a carico un disabile.

Ma nel caso dell’acquisto dell’auto come vedremo i vantaggi sono molteplici e piuttosto interessanti. La legge 104 mira a rendere più lieve e sopportabile la disabilità. Ma chiaramente anche la persona diversamente abile così come tutte le altre ha bisogno di spostarsi. Dunque diventa determinante l’intervento della legge 104 sul fronte automobilistico. Chi ha dei gravi handicap, in virtù della legge 104 può avere un grosso vantaggio economico sull’acquisto dell’automobile. Ma la cosa più interessante è che anche il familiare del disabile può avere questo beneficio purché ovviamente il disabile sia fiscalmente a suo carico. Attenzione però perché lo stato è inflessibile con i furbetti. Il familiare ha diritto alle notevoli agevolazioni sull’auto, ma deve usare questa auto prevalentemente nell’interesse del disabile. L’uso può essere anche non esclusivo, ma almeno prevalente.

Tanti aiuti importanti

Innanzitutto quando si acquista l’auto si ha una detrazione IRPEF del 19% e un’IVA fortemente ribassata al 4%. Ma non basta: c’è anche l’esenzione del bollo e non si paga la trascrizione del passaggio di proprietà. La cifra detraibile è veramente importante perché parliamo di oltre €18.000. Ma non basta. Per i primi 4 anni anche le riparazioni straordinarie sono detraibili. Attenzione però perché la cilindrata massima del veicolo può essere 2.000 se è a benzina o 2.800 se diesel. Ci sono anche dei paletti da rispettare. Il veicolo acquistato con l’ausilio economico della legge 104 non può essere rivenduto entro i primi 2 anni. Rivenderlo prima di 2 anni non è proibito, ma si deve restituire l’agevolazione che la legge 104 ha concesso.

Leggi anche: Legge 104: se il caregiver non coabita con l’assistito può rischiare il posto

Ma anche le spese necessarie per rendere il veicolo adeguato al disabile ricevono un aiuto da parte dello Stato.

Leggi anche: Allarme sul Bonus Facciate: i nuovi chiarimenti lo riducono troppo

Insomma la legge 104 si conferma un utile baluardo di civiltà.