Bonus spese mediche 2022: come funzionano le nuove detrazioni sul 730

Troppi italiani a causa della crisi e dell’incertezza economica, ma anche dell’inflazione stanno rinunciando alla cura della propria salute.

Questo è veramente drammatico. Importante allora scoprire le detrazioni sulle spese mediche nel 2022. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovissimo modulo 730 legato all’anno 2022 e di conseguenza possiamo sapere con precisione come funzionerà la detraibilità delle spese mediche ammesse a questa agevolazione. Parliamo sostanzialmente di un recupero del 19% delle spese mediche con la dichiarazione dei redditi. Nel 2021 abbiamo avuto tantissimi bonus. Tanti stanno anche suscitando controversie e polemiche come i bonus casa. Andati sostanzialmente ai ceti medio-alti e fucina di 4 miliardi di frodi. Mentre nel 2022 più che altro c’è stato un riordino di IRPEF e la novità dell’assegno unico. Ma in tema di salute è importante parlare di detrazioni anche perché è proprio sulla salute che si evidenzia il drammatico divario tra ricchi e poveri che il covid è andato ad aumentare.

Spese per la salute detraibili

Dunque col nuovo 730 abbiamo un’agevolazione sui costi che il nucleo familiare ha dovuto sostenere durante l’arco del 2021. Quindi tutti i figli a carico e in generale i familiari a carico potranno beneficiare di questa detrazione fiscale IRPEF al 19%. La lista delle spese mediche interventi chirurgici, analisi, prestazioni specialistiche, acquisto di farmaci è davvero lunga. Determinante però conservare scontrini e fatture. Dunque dopo essere passati dal medico o in farmacia è importante non gettare via i documenti che comprovino il nostro esborso. Attenzione a non fare confusione con l’assegno unico. Alle volte si sente dire che con l’assegno unico queste detrazioni per i figli sono state cancellate perchè riassorbite dall’AU.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza ed Assegno Unico: ecco quando puoi cumularli

Ciò non è vero: queste detrazioni, ma anche quelle relative all’istruzione dei figli non sono state assolutamente cancellate dal nuovo assegno.

Leggi anche: Bonus IMU 2022: conviene molto ma è per pochi. Ecco i prescelti

Purtroppo il divario tra ricchi e poveri è una delle grandi emergenze taciute di questa pandemia.