Guerra in Ucraina, perché riguarda anche la tua casa

La guerra in Ucraina avrà dei risvolti economici anche per il nostro Paese. Ecco perché riguarda anche la tua casa

(Pixabay)

L’invasione russa ha portato una sanguinosa guerra in Ucraina. Gli scontri si stanno susseguendo di giorno in giorno e i mercati sembrano impazziti, influenzati da quelle che sono le evoluzioni militari nei due Paesi dell’est e da quelle che sono le conseguenze degli aumenti dei prezzi di gas e petrolio.

Pur non essendo assolutamente paragonabili con le vittime civili che l’esercito russo sta causando in terra ucraina, anche il nostro Paese verrà colpito (economicamente) dalle conseguenze del conflitto. Ecco, quindi, perché questa guerra riguarda anche la tua casa.

Guerra in Ucraina, perché riguarda anche la tua casa

Secondo una recente analisi condotta da Facile.it, la guerra in Ucraina produrrà delle conseguenze anche nei confronti dei costi della casa. L’irs, infatti, ha monitorato l’andamento dei mutui fissi che, in questi ultimi giorni caratterizzati dal conflitto, è arrivato oltre quota 1%.

Un indice che non veniva raggiunto dal 2019 e che farebbe pensare ad un possibile peggioramento della situazione. Tuttavia, secondo gli esperti la situazione ad oggi resta piuttosto stabile, anche se da monitorare. Ma è innegabile che l’aumento della percentuale sia legata anche alla guerra che Putin ha scatenato in Ucraina.

L’aumento della percentuale dell’indice di riferimento ha portato ad una situazione che ha modificato il panorama dell’acquisto di case. Seguendo questo indice, infatti, il miglior Taeg oggi, riferito ad un mutuo fissa da 126.000€ al 70%, restituibile in 25 anni, è pari all’1,44%. Secondo la simulazione effettuata da Facile.it il 1° marzo 2022, infatti, la rata da pagare sarebbe di 489€ al mese.

(Pixabay)

Si tratta di un aumento dello 0,44%, visto che, un anno fa, la rata mensile corrispondeva a 466€, con un tasso dell’1,04%. Una situazione che porta ad un aumento del pagamento degli interessi da parte di chi ha stipulato un mutuo a tasso fisso, rispetto a 12 mesi fa.

Una situazione che, almeno secondo quanto riportato dagli esperti di Facile.it è necessariamente legata all’inflazione che si è abbattuta sul continente europeo, a causa del rincaro dei prezzi dell’energia. Ma non solo, la tensione tra Russia e Ucraina potrebbe peggiorare ancora la situazione, con ulteriori aumenti e limitazioni.