Pressione alta: ritirato farmaco molto usato, la telefonata da fare subito

Un ritiro di un farmaco per la pressione alta è sempre un elemento di grande attenzione da non sottovalutare mai.

Il ritiro di cui vi parliamo stavolta riguarda un farmaco molto diffuso e cerchiamo di capire insieme di che cosa si tratta e chi contattare in caso di consumo.

Il ritiro è scattato a carico di un farmaco prodotto da una nota azienda. Si tratta di un farmaco focalizzato sulla cura della pressione alta ma anche dei problemi cardiaci.

Ritiro del farmaco per problemi nella composizione

Come sappiamo pressione alta e problemi cardiaci sono purtroppo molto diffusi tra la popolazione e soprattutto tra la popolazione più anziana.

Di conseguenza è sempre importante monitorare che i farmaci che si utilizzano non siano oggetto di richiami o di allarmi di qualche genere. Questo richiamo in particolare riguarda il farmaco Atenolol-Mepha®. Infatti è stato disposto il richiamo di uno dei lotti di questo farmaco. Questi farmaci contro la pressione alta hanno il delicatissimo di importantissimo compito di regolare in modo ottimale la pressione del sangue nel soggetto che li assume. Dunque il dosaggio del farmaco risulta fondamentale e sbagliare le dosi può costare assai caro.

Perché è stato ritirato il farmaco

Se un farmaco ha una quantità di principio attivo più alta o più bassa di quella che dovrebbe teoricamente avere questo può essere un rischio per chi lo assume perché di fatto significa alterare la quantità di principio attivo che si va ad immettere nel corpo in modo assolutamente inconsapevole. È proprio questo quello che è successo a questo farmaco. La società che lo produce si è resa conto che un lotto conteneva una quantità leggermente inferiore a quanto riportato sulla confezione del principio attivo su cui si basa appunto il farmaco. Di conseguenza è subito scattato il ritiro del lotto incriminato.

Il lotto da evitare e chi contattare

Infatti utilizzare il farmaco del lotto che contiene una minore quantità di principio attivo significa non offrire al proprio corpo un adeguato contrasto all’ipertensione e di conseguenza lasciare questa patologia più libera di agire e anche di fare notevoli danni. Il lotto di produzione da evitare è il X15124F di Atenolol-Mepha® 25mg Lactab® 100. Questo lotto è contraddistinto dalla data di scadenza 07/2026. Dunque chi dovesse avere questo lotto in casa deve contattare l’azienda ed il suo medico curante.