Pensioni, puoi già sapere oggi se farai la fame domani

Il calcolo della pensione risponde ad alcuni algoritmi dettati dalle leggi che bisogna conoscere per programmare quanto si riceverà in futuro. E ci potrebbero essere sorprese. 

(Pixabay)

Inutile girarci troppo intorno, la domanda insegue molti italiani lavoratori che ancora devono raggiungere l’età giusta: quanto prenderemo di pensione? Le legge che regolare i sistemi di pagamento sono cambiati negli anni e anche per i più attenti a volte è difficile navigare con certezza nel mare magnum delle riforme sulle pensioni. Ma basta conoscere i tasselli giusti ed è possibile immaginare e ipotizzare una forma di pianificazione di quanto si percepirà con le pensioni. Ad esempio, è possibile già sapere a quanto ammonterà l’assegno pensionistico in base allo stipendio che oggi percepiamo. Certo, il calcolo non sarà perfetto ma è molto utile per farsi un’idea ed entrare in una fascia reddituale più o meno chiara.

Assegno di pensionamento, cosa si può pianificare

ANSA, Roma, MAURIZIO BRAMBATTI

Partiamo subito con i numeri: con uno stipendio base di 2mila euro al mese la pensione finale può aggirarsi circa sui 1800/2000 euro al mese. Naturalmente scende la somma qualora lo stipendio durante il periodo di lavoro sia tra 1000 e il 2000 euro al mese: tra gli 800 euro e i 2000 euro al mese. Certo, la forbice è piuttosto ampia e bisogna capire quali sono i criteri di calcolo. Quindi bisogna sottolineare che la cifra va valutata in base al sistema di calcolo da utilizzare nel per i versamenti di contribuzione di ogni persona ma anche in base ad altre caratteristiche come per esempio la rivalutazione autonoma delle pensioni. Per chi ha iniziato a versare i contributi prima del 1996 andranno calcolate le somme in base al sistema retributivo, mentre successivamente con il sistema contributivo, fino a quando poi c’è da prendere in considerazione coloro che sono soggetti ad un sistema misto.

Pensioni: il calcolo di quanto prenderemo

ANSA, Roma, GIUSEPPE GIGLIA

Ad esempio, un lavoratore che stacca il biglietto della pensione a 67 anni e prende stipendio di 1000 euro, dovrebbe guadagnare circa 800 euro. Se invece guadagna adesso 1400 euro, la pensione dovrebbe aggirarsi sui 1200 euro. Per chi invece guadagna oggi 1800 euro (con 20 anni di contributi e un sistema solo contributivo) potrebbe accumulare 1500 euro al mese.