Salmonella nel cioccolato Kinder e ora nel pollo: i sintomi che portano in ospedale

Lo scandalo salmonella si allarga a macchia d’olio e i consumatori giustamente hanno paura.

Il cioccolato Kinder è un cioccolato molto apprezzato e venduto in Italia come nel resto d’Europa ed un allarme salmonella relativo ad un prodotto così amato dai bambini chiaramente fa paura.

Cresce il numero dei ricoveri e il ritiro dei prodotti rischia di essere uno dei più grandi della storia del commercio europeo.

Un prodotto di grande successo internazionale

Il cioccolato Kinder è distribuito in addirittura 77 paesi: un successo senza precedenti ma il focolaio di salmonella è stato trovato in 10 paesi europei. Per quanto riguarda l’Italia, sono in corso analisi su alcuni campioni.

Infatti i consumatori italiani sono particolarmente preoccupati per questi ritiri e vogliono capire che cosa succede. Ma la salmonella è risultata presente anche su marche di pollo molto vendute nei supermercati italiani. Di conseguenza i consumatori sono sempre più frastornati. Ma si tratta ormai di uno scandalo globale. Basti pensare che in Brasile il governo ha addirittura vietato la vendita e l’importazione dei prodotti Kinder realizzati nel ormai famosa fabbrica in Belgio.

I timori per l’Italia

Ma cerchiamo di capire che cosa sta succedendo in Italia. In Italia ancora casi confermati non ce ne sono. Si era parlato di un caso sospetto a Ravenna ma ancora non ci sono le conferme. Intanto in tutto il resto d’Europa così come anche in Italia i ritiri continuano a ritmo serrato per evitare ulteriori contagi di salmonella. Tutto parte infatti da cioccolato Kinder prodotto in Belgio. Le altre fabbriche della Kinder non hanno evidenziato casi di questo genere. Attualmente richiami di cioccolato Kinder ci sono stati anche negli Stati Uniti e in Canada ma si tratta di richiami precauzionali perché in questi paesi non si sono ancora conferme di casi di salmonella.

Salmonella anche nei pollami

Addirittura la rivista Il Salvagente ha condotto test di laboratorio su tanti tipi di polli venduti nei supermercati italiani ed è risultato che addirittura uno su tre era contaminato con salmonella. Non necessariamente tipi di salmonella pericolosi, ma questo ulteriore allarme imporrà sicuramente verifiche da parte degli organismi preposti. Dunque in questa fase è importante stare attenti ai sintomi tipici della salmonella soprattutto se si è consumato qualcuno di questi alimenti. La salmonella può essere di tanti tipi e non tutti causano problemi gravi, ma la prudenza deve essere elevata.