Reddito di Cittadinanza, c’è chi rischia con i prossimi pagamenti

Alcuni contribuenti, beneficiari del Reddito di Cittadinanza, potrebbero avere una brutta sorpresa e rischiare con i prossimi pagamenti

Si avvicina il pagamento del Reddito di Cittadinanza per il mese di aprile, ma per alcuni potrebbero esserci delle brutte sorprese. Nonostante il momento economico e sociale sia piuttosto difficile, tanto da veder crescere nella popolazione la necessità di aiuti economici, questo non potrà avvenire per tutti.

Per il mese di aprile, infatti, si prospetta davvero una brutta sorpresa per alcuni di coloro che percepiscono regolarmente il Reddito di Cittadinanza. Alcuni di loro, infatti, potrebbero ricevere un importo ridotto a causa delle nuove regole sul calcolo del sussidio economico. Vediamo perché.

Reddito di Cittadinanza, brutte notizie per alcuni ad aprile

Per il mese di aprile sono previste brutte notizie per alcuni percettori del Reddito di Cittadinanza. Per molti aventi diritto del sussidio fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle, infatti, è prevista una riduzione sostanziale dell’assegno dopo gli aggiornamenti delle nuove regole di calcolo del beneficio economico.

Dunque, per alcuni contribuenti l’importo dell’assegno del sussidio per il mese di aprile potrebbe essere più basso a causa delle nuove regole per il calcolo del Reddito di Cittadinanza. Dal 1° gennaio di quest’anno, infatti, l’INPS ha iniziato ad applicare le norme previste dal regolamento del RdC.

L’importo, infatti, verrà calcolato prendendo in considerazione eventuali maggiorazioni sociali percepite dai componenti del nucleo familiare. Si tratta di una modifica importante che vedrà ridurre l’importo del sussidio per molte famiglie italiane.

(Ansa/Ciro Fusco)

I nuclei familiari, aventi diritto, che al loro interno hanno componenti che ricevono maggiorazioni sulla pensione, vedranno ridurre l’importo del Reddito di Cittadinanza. subiranno variazioni degli importi anche gli invalidi al 100% per cui è stata aumentata la pensione di invalidità.

La riduzione dell’importo previsto per l’assegno del Reddito di Cittadinanza, dunque, verrà ridotto solo per coloro che hanno all’interno del proprio nucleo familiare componenti che ricevono maggiorazioni sociali. Per gli altri nuclei familiari, invece, non ci sarà alcuna modifica degli importi.

Inoltre, è previsto un conguaglio per coloro che hanno ricevuto indebitamente l’importo intero del Reddito, pur avendo già ricevuto maggiorazioni sociali.