Bonus bollette, chi ne ha diritto: la Gazzetta Ufficiale spiega tutto

Ecco cosa cambia per il nuovo bonus bollette e chi potrà fare richiesta dell’aiuto economico stanziato nel nuovo decreto Aiuti

Il momento difficile che stiamo vivendo ha portato molte famiglie ad affrontare spese piuttosto pesanti per l’economia dei vari nuclei. La guerra in Ucraina, il caro bollette e l’aumento dei prezzi di carburante e materie prime, infatti, hanno fatto riemergere la necessità di ottenere aiuti economici da parte dello Stato.

(Ansa)

Per far fronte a questi gravi problemi socioeconomici, il governo guidato da Mario Draghi ha stanziato il bonus sociale. Si tratta di uno sconto per i clienti domestici particolarmente svantaggiati e quelli che versano in gravi condizioni di salute. Ma ci sono novità anche per quanto riguarda il bonus bollette.

Bonus sociale e bollette, ecco le novità

Attraverso il decreto Aiuti, si è assistito alla proroga del bonus sociale anche per quello che sarà il terzo trimestre 2022, stabilendo inoltre che il sostegno sarà retroattivo. Dal 30 giugno 2022, saranno attive quelle che sono le nuove disposizioni sui bonus.

Gli aiuti riguarderanno anche le bollette di elettricità gas ed acqua, riconosciuto in maniera automatica ai nuclei familiari che soddisfano determinati requisiti. Per ottenere il bonus sarà necessario presentare la Dichiarazione sostitutiva unica e richiedere l’attestazione Isee o, in alternativa, essere beneficiari del reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza.

Il bonus sociale bollette sarà esteso grazie al nuovo decreto Aiuti. Infatti, non sarà solo il periodo tra il 1° aprile al 31 dicembre ad essere coperti, ma anche il periodo che va dal 1° gennaio al 1° aprile 2022.

(Ansa)

Quindi, entro il 30 giugno, l’Arera rideterminerà le agevolazioni per coloro che ne hanno maggiormente bisogno, prima della pubblicazione del Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale.

Per accedere al nuovo bonus sociale bollette sarà necessario quindi soddisfare determinati requisiti stabiliti all’interno del nuovo decreto Aiuti. Potranno accedere al sostegno economico coloro che hanno un Isee inferiore a 12mila euro e tutte quelle famiglie con almeno 4 figli a carico e con un Isee non superiore ai 20mila euro.

L’Arera, Autorità di regolazione per l’energia, dovrà quindi stabilire quali saranno le agevolazioni da adottare, in base a quelle che sono le risorse messe a disposizione dal governo. Si attende quindi la compensazione automatica delle successive bollette per l’anno in corso.