Confettura ritirata dal commercio: cosa fare subito se l’hai consumata, attenzione

In questo periodo i ritiri alimentari non mancano e adesso ne arriva uno anche sulla confettura. 

Vediamo di che si tratta e cosa fare se la si è consumata.

ANSA/TINO ROMANO

Un noto marchio di confettura è protagonista di un ritiro alimentare davvero inconsueto.

Di che confettura si tratta e cosa fare

Questo marchio ha la particolarità di essere poco noto in se stesso ma di far parte di un gruppo notissimo ed amatissimo per cui tante persone hanno potuto consumarlo.

Pixabay

La confettura in questione è stata ritirata per un motivo decisamente importante. All’interno dei vasetti sono stati trovati dei pezzi di plastica. In particolare è un gusto di questa confettura ad essere stato ritirato dal commercio. Questo gusto è in particolare quello della confettura alla fragola. In sostanza dei pezzi di plastica sono stati ritrovati nei vasetti della confettura ma la nota azienda al centro di questo ritiro spiega che si tratta di pezzetti dei vassoi utilizzati per raccogliere le stesse fragole.

La confettura è venduta da IKEA

E la popolarissima catena di arredamento Ikea ad aver commercializzato questa confettura di fragole. In particolare ad essere richiamati sono alcuni lotti di confettura di fragole bio. E’ il Fatto alimentare a riportare la notizia. IKEA non non appena si è accorta del problema ha immediatamente ritirato i prodotti e ha segnalato al pubblico la questione. IKEA ha sempre una politica di estrema cura nei confronti degli alimenti e di conseguenza si è immediatamente mossa per garantire la sicurezza dei suoi acquirenti. Se si è acquistata questa confettura di fragole la si deve immediatamente restituire all’azienda. Una volta che si sarà restituita la confettura all’azienda Sì riceverà un rimborso anche senza scontrino fiscale.

Il lotto interessato e come riconoscerlo

In effetti dopo aver comprato una confettura di fragole ben pochi conserverebbero lo scontrino fiscale e di conseguenza IKEA mette a disposizione il rimborso anche senza presentarlo. Ma vediamo quali sono le specifiche della confettura ritirata. Sylt Jordgubb è il marchio con il quale viene commercializzata. Il prodotto è venduto in vasetti da 400 grammi. Il termine minimo di conservazione interessato da questo ritiro è: 01/03/2023; 02/03/2023; 03/03/2023 ed anche 28/03/2023. Importante dunque se si ha in casa questa confettura restituirla immediatamente e soprattutto non consumarla. Sarà cura dell’azienda smaltire i vasetti interessati.