Autostrade, rivoluzione pedaggi: cosa sta per accadere

L’autostrada è un spazio di passaggio e cammino: a volte capita di restare incolonnati ai caselli per diverse ore mentre chi ha il Telepass passa senza fretta. Ma c’è anche un altro modo per saltare la fila.

Fino a qualche anni fa l’unico modo per pagare in maniera automatica il pedaggio dell’autostrada era il Telepass, il sistema collegato telematicamente al tuo conto in banca che ti consentiva di saltare la fila senza perdere tempo in strada.

Ansa, Como

L’autista seguiva il percorso indirizzato per possessori di Telepass e il gioco era fatto. Adesso invece il mondo è cambiato ed è possibile saltare la fila anche attraverso UnipolMove. Alla base però ci sono alcune differenze che bisogna conoscere prima di metterle in uso. Diciamo che però per molti versi le differenze non sono poi così marchiate ed evidenti.  Si sottoscrive un contratto e viene spedito un dispositivo elettronico da abbinare a una targa e da esporre in auto in alto al centro del parabrezza che permette di aprire in automatico i varchi dei caselli.

Cosa c’è scritto nel contratto

Pixabay

Il contratto stabilisce un canone mensile e il pagamento dei vari pedaggi, entrambi con addebito diretto su carta di credito. A cambiare fra Telepass e UnipolMove sono costi e abbonamenti. Dal 1° luglio 2022, il canone mensile Telepass Base ammonterà a 1,83€ con addebito trimestrale invece l’abbonamento UnipolMove costa 1 € al mese (i primi 6 mesi sono gratuiti in queta fase di lancio).

L’offerta di Telepass Base permette di pagare pedaggi su ogni autostrada italiana a pagamento. Parcheggi convenzionati, ingressi Area C Milano e traghettamento sullo stretto di Messina. Su UnipolMove invece il pagamento del pedaggio avviene su tutte le autostrade italiane e, attraverso l’app dedicata, quello di parcheggi convenzionati, strisce blu, bollo, PagoPA, rifornimento carburante e Area C Milano. Con Telepass è consentito abbinare  due targhe su un unico mezzo, mentre con Unipol una sola e la seconda con 0,50 euro al mese in più.

Cosa cambia per chi guida le due ruote

Per gli amanti delle due ruote c’è l’offerta di Telepass che rimane sempre attiva e valida: Telepass ai motociclisti offre lo sconto del 30% sulle tariffe autostradali per chi abbina il dispositivo a una moto e canone mensile gratis per chi usa l’offerta moto abbinata al servizio Telepass Pay o a Telepass Pay “X”.