Bonus 200 euro: gli ultimi colpi. Ecco a chi andrebbero

Ecco quali saranno gli ultimi colpi del tanto atteso bonus 200 euro e a chi andrebbero i soldi. Cosa prevede il decreto

Con l’approvazione del decreto aiuti bis, il governo a guida Mario Draghi ha realizzato una grande manovra con lo scopo di fornire aiuti concreti alla popolazione. Le difficoltà economiche, dovute all’inflazione e agli aumenti dei prezzi, hanno reso particolarmente difficile la vita degli italiani, le cui famiglie più in difficoltà necessitano di aiuti concreti.

(Ansa/Toms Kalnins)

Proprio in questi giorni, dunque, il governo guidato da Mario Draghi ha messo nero su bianco, emanando il decreto aiuti bis. Grazie a questo provvedimento verranno messi in atto numerosi aiuti economici, tra cui il tanto acclamato bonus 200 euro. Ecco quali saranno gli ultimi colpi del bonus e a chi andrebbero i soldi.

Bonus 200: ecco a chi andrebbero i soldi

Con l’approvazione del nuovo decreto aiuti da parte dell’esecutivo guidato da Mario Draghi è stato fatto un ulteriore passo in avanti per aiutare le famiglie italiane più in difficoltà. Il nuovo pacchetto di aiuti, infatti, avrà l’obiettivo di sostenere imprese e famiglie che versano in condizioni difficili a causa dell’inflazione e dell’aumento dei prezzi di materie prime, carburante ed energia.

Tra le varie proposte e provvedimenti, il decreto si esprime anche su quello che è il bonus 200 euro. Si tratta di un aiuto economico particolarmente apprezzato dai cittadini. Con il nuovo decreto, questo verrà esteso anche ad altre categorie che precedentemente non avevano fruito del denaro.

Nel decreto aiuti bis, infatti, è prevista l’estensione del bonus 200 euro anche per altri soggetti che erano stati esclusi dal precedente provvedimento. Il bonus, infatti, era previsto solo per quei lavoratori dipendenti che hanno ottenuto l’esonero contributivo dello 0,8% che è stato previsto dalla Legge di Bilancio 2022.

ANSA/LUCA ZENNARO

Dopo l’approvazione del Dl Aiuti-bis, dunque, il bonus 200 euro potrà essere esteso anche a quei lavoratori che non hanno ottenuto lo sgravio contributivo. In particolare, riceveranno il bonus coloro che hanno registrato assenze a causa di infortunio o lavoro, i lavoratori in maternità e quelli in cassa integrazione guadagni straordinaria.

Anche questi lavoratori, dunque, riceveranno il bonus in maniera completamente automatica. Gli interessati, infatti, vedranno accreditarsi i 200 euro direttamente in busta paga.