Bollo auto, tutte le volte che puoi non pagarlo

Non tutti sono a conoscenza del fatto che esistono delle esenzioni. Ecco, quindi, quando puoi non pagare il bollo auto

Il bollo auto è uno dei tributi più conosciuti (e forse odiati) in assoluto. Si tratta di una tassa sull’automobile che non risulta essere molto simpatica ai contribuenti. Tuttavia, è un pagamento necessario.

ANSA/FRANCO SILVI

Nonostante il bollo auto rappresenta una delle tasse più evase in assoluto nel nostro Paese, non tutti sanno che la legge prevede una serie di esenzioni. Ecco, quindi, quando puoi non pagare il bollo auto.

Ecco quando puoi non pagare il bollo auto

In un periodo di crisi economica, dove le bollette hanno raggiunto costi record, parlare di bollo auto non è mai simpatico (utilizzando un eufemismo). Tuttavia, si tratta di una tassa che deve essere pagata, ma non tutti sanno che esistono delle esenzioni e che c’è chi può non pagare il bollo auto.

La legge, infatti, prevede l’esenzione della tassa in alcuni casi. È possibile godere di un’esenzione o di una tariffa ridotta del bollo auto i veicoli per disabili, i veicoli storici e le auto elettriche.

I disabili possono usufruire dell’esenzione del bollo auto nei casi in cui esistano particolari condizioni. Oltre alla situazione di disabilità, infatti, esistono ulteriori condizioni. Possono accedere all’esenzioni i cittadini non vedenti e sordi, chi ha un handicap psichico o mentale con indennità di accompagnamento, chi ha ridotte capacità motorie e i cittadini con limitazione grave della capacità di deambulazione.

(ANSA)

Inoltre, per poter avere l’esenzione del bollo, il veicolo deve avere alcuni requisiti di potenza e cilindrata, tra cui:

  • 800 centimetri cubici per ibrido o diesel;
  • 2800 centimetri cubici per veicoli con motore a benzina.

L’esenzione vale per veicoli come motoveicolo per trasporto promiscuo, autocaravan, motocarrozzette, autovetture, autoveicoli specifici, autoveicoli per il trasporto promiscuo.

Ma non è finita. È inoltre prevista un’esenzione del bollo auto per i primi 5 anni dall’immatricolazione di veicoli elettrici, nella maggior parte delle Regioni italiane. Dopo essere passati i cinque anni dall’immatricolazione, i titolari dei veicoli elettrici potranno godere di uno sconto del 75%. In Lombardia e Piemonte, invece l’esenzione è permanente, anche dopo i cinque anni. Infine, possono non pagare il bollo i proprietari di veicoli storici, ultratrentennali e ultraventennali.