Bollette, come liberarsi del terribile ricatto “ad averlo saputo prima”, regalo di Natale per te e famiglia

Come dire addio per sempre alle bollette dell’energia elettrica. Arriva una mano dallo Stato.

Il caro bollette rappresenta un problema di grande rilievo per imprese e famiglie. Gli italiani hanno visto raddoppiare del 100% gli importi dell’energia elettrica rispetto al medesimo periodo di un anno fa. La situazione sta diventando insostenibile. Molti hanno problemi a saldare gli importi. Qualcuno, per protesta, incendia le bollette ricevute. Altri invece, come accaduto a svariate imprese, hanno bloccato momentaneamente la produzione mettendo in casa integrazione i dipendenti.

Per cancellare definitivamente il problema bollette, rispettando anche l’ambiente, lo Stato sta dando agevolazioni importanti a tutti coloro che installano pannelli fotovoltaici. In questo modo, non solo si potrà dire addio definitivamente alle bollette ma si rispetta anche l’ambiente sfruttando fonti di energia rinnovabili. Vediamo quali sono le agevolazioni che lo Stato dà a chi installa pannelli fotovoltaici.

Caro bollette

Bonus pannelli fotovoltaici 2022

Come è noto, l’installazione di pannelli fotovoltaici rientrano in tre agevolazioni di carattere nazionale. La prima è quella relativa al Superbonus del 110%. Questa agevolazione consente di effettuare lavori di ristrutturazione importanti alla tua abitazione e, oltre a recuperare la totalità delle spese consentite, avere anche il 10% in più su tutto il totale. Tale detrazione sarà valida:

  • fino al 31 dicembre 2022 per abitazioni unifamiliari e unità indipendenti
  • fino al 31 dicembre 2023 per condomini ed edifici composti da più unità.

La seconda è il bonus ristrutturazione del 50%. Acquistando un impianto fotovoltaico con le agevolazioni di oggi potrai scegliere di usufruire fin da subito della detrazione fiscale del 50% garantita dal Bonus ristrutturazioni. L’ultima è l’IVA agevolata che consente un valore del 10% anziché sul 22% dell’imposta. Nelle ultime settimane l’Agenzia delle Entrate ha previsto un credito di imposta per l’installazione di sistemi di accumulo su impianti alimentati da fonti rinnovabili già funzionanti.

Bonus luce

Credito imposta sistemi di accumulo su impianti fotovoltaici

La Legge di Bilancio per il 2022 ha stanziato 3 milioni di euro per il riconoscimento di un credito di imposta a favore delle persone fisiche che, nel 2022, sostengono spese per l’installazione di sistemi di accumulo dell’energia, collegati a impianti di produzione dell’elettricità alimentati da pannelli fotovoltaici o da altre fonti rinnovabili. Il credito di imposta è riconosciuto anche se il sistema di accumulo viene installato su un impianto già esistente. Installando il sistema di accumulo, si potrà dunque dire addio definitivamente alla bolletta della luce risparmiando molti soldi. Chiaramente, prima di installare, un pannello fotovoltaico è bene verificare che la propria abitazione sia ben esposta al sole. Altrimenti servirà a poco o nulla perchè sarete sempre dipendenti dall’energia domestica e non naturale.