Risparmio: perchè la caldaia è una trappola “nessuno lo sapeva” le cifre

Molte famiglie stanno già pensando a come riscaldare la casa spendendo poco. Con la crisi in energetica e il caro bollette sono in molti a chiedersi come fare per consumare meno. 

Il dilemma che assale tutti riguardo l’utilizzo della caldaia. Conviene utilizzarla? Quanto consuma? Ecco tutte le risposte su come fare per spendere poco e non far salire i costi della bolletta.

Costo, consumi caldaie

La scelta sul riscaldamento è fondamentale per le famiglie e i loro budget. In un periodo di crisi economica, con il prezzo delle bollette arrivato alle stelle, si studiano metodi alternativi per tenere calda la casa e consumare meno energia e gas. Tutto dipende, ovviamente, dal tipo di abitazione e dalla grandezza del luogo in cui si vive. Ecco perché c’è bisogno di un utilizzo razionale dei riscaldamenti per evitare di disperdere il calore.

Risparmio: perché la caldaia è una trappola “nessuno lo sapeva” le cifre

Secondo gli ultimi dati, la caldaia a condensazione ha un consumo maggiore pari al 40, 50% in più rispetto al climatizzatore. Ciò può influire sulla scelta finale visto che, tra i due metodi,  il risparmio è notevole.

Un’altra differenza sostanziale riguarda il calore. Se con i climatizzatori si ha un effetto immediato, si avverte subito aria calda e l’ambiente si riscalda in poco tempo, con i termosifoni servono molte ore in più e servirà un consumo maggiore di energia per arrivare ad una casa riscaldata. Il fattore positivo dei termosifoni riguardo il sistema che, infatti, non è influenzato dalla temperatura esterna.

Per quanto riguarda i costi c’è una differenza sostanziale tra l’uso di climatizzatori e caldaia.

Caldaie, meglio rinunciarci: i motivi

A riportare il dato è Altroconsumo che evidenzia la differenza tra i due sistemi. Il climatizzatore può riscaldare anche due stanza con una spesa di pochi euro. La caldaia, invece, supera i 5 e arriva anche ai 10 euro al giorno. Infine, bisogna valutare anche l’utilizzo dei riscaldamenti e fare un uso razionale. Se ad esempio il climatizzatore si utilizza solo di sera, il calore arriverà in poco tempo a discapito dei termosifoni che hanno bisogno di più ore per diffondere il calore.