Bollette: il nuovo aiuto è per tutti, niente ISEE e reddito, gioia immensa

Ecco le nuove proposte dell’esecutivo: arriva il nuovo aiuto per tutti sulle bollette. Niente Isee e reddito

Tra i problemi principali dei cittadini italiani (e non solo) vi è sicuramente quello riguardo il rincaro delle bollette. Da settembre ormai le fatture energetiche delle famiglie italiane sono schizzate alle stelle e in molti sono in difficoltà.

(Bollette Isee/Ansa)

Una situazione che si protrarrà per tutto il periodo invernale e che richiede attenzione da parte del governo. è infatti in arrivo il nuovo aiuto per tutti: niente Isee per i bonus sulle bollette. Ecco di che cosa si tratta.

Arriva il nuovo aiuto sulle bollette: niente Isee

Sul tavolo dell’esecutivo guidato da Giorgia Meloni vi è un aiuto per le famiglie pensato per ammortizzare il costo delle bollette: potrebbe addirittura prevedere la cancellazione del limite Isee.

Stiamo parlando del bonus sociale, che promette di essere un aiuto concreto per quelle famiglie in maggiore difficoltà a causa dei recenti rincari. Si tratterà di uno sconto automatico in bolletta per coloro che ne hanno diritto e che, quindi, non richiederà la presentazione di nessuna domanda per farne richiesta.

Ad oggi, per poter accedere a questo bonus sociale, è necessario essere in possesso di alcuni requisiti fondamentali, i quali certificano di essere in uno stato di difficoltà economica. Dunque, è necessario presentare il proprio Isee e che questo non superi un limite prestabilito.

(Bollette Isee/Ansa)

A seguito del decreto Energia emanato il 21 marzo 2022 è il limite Isee è stato innalzato a 12mila euro. In questo modo la platea di possibili beneficiari è stata allargata fino a 5,2 milioni di cittadini. Il nuovo limite è valido dal 1° aprile e lo sarà ancora almeno fino al 31 dicembre 2022. Ma, a causa dei continui rincari e delle aumentate difficoltà da parte di molte famiglie, sembra non bastare.

Dunque, il governo parrebbe intenzionato ad effettuare modifiche importanti sull’Isee. Una delle prime ipotesi è quella che prevede l’eliminazione dell’Isee per accedere al bonus. Questo perché l’Isee facente riferimento alla situazione reddituale dei due anni precedenti non rispecchia l’attuale situazione economica delle famiglie. Inoltre, vi è una seconda interessante ipotesi che prevede l’innalzamento del limite Isee a 15mila euro, mentre rimarrebbe invariata quella da 20mila per le famiglie numerose.