Pensioni minime (colpo di scena) e bonus di 155 euro, cosa succede a Dicembre

Nel mese di dicembre gli importi delle pensioni minime subiranno degli aumenti

Novità per le pensioni minime. Grazie all’anticipo della rivalutazione pensioni del 2% gli importi dei cedolino aumenteranno fino a dicembre. L’aumento delle pensioni interessa i trattamenti previdenziali, gli invalidi civili ed anche coloro che percepiscono l’assegno sociale. Si tratta di un anticipo. La rivalutazione effettiva avverrà a partire da gennaio 2023 al netto di quanto già riconosciuto. Possono ottenere la rivalutazione straordinaria i pensionati con una pensione lorda a settembre che non superi i 2.692 euro mensili. Nello specifico i due interventi saranno:

  • aumento del 2% per  le mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2022, come anticipo della rivalutazione istat, delle pensioni  di importo fino a 2.692 euro mensili
  • conguaglio  anticipato a novembre 2022  per tutti gli assegni, senza limite di reddito, della differenza tra inflazione prevista (1,7%) e quella effettiva (1,9%) sul 2021, ovvero lo 0,2%.

Quanto aumentano pensione minime dicembre 2022

Tenendo conto delle percentuali citate in precedenza, gli importi delle pensioni minime subiranno dunque degli aumenti rispetto ai mesi precedenti in cui non c’era l’anticipo della rivalutazione. A novembre, a prescindere da questo, i pensionati con reddito inferiore a 20.000 euro riceveranno il bonus di 150 euro. In generale, come accaduto già per i mesi di ottobre e novembre, la pensione minima a dicembre sarà più alta di 11,52 euro. Questo aumento porta dunque l’importo finale pari a 535,35 euro. Chiaramente con l’arrivo della fine dell’anno dovrà essere calcolata anche la tredicesima sul cedolino del mese di dicembre. L’aumento della pensione minima ha effetti positivi anche sulla tredicesima che aumenterà rispetto ad un anno fa. Oggi, chi ha la pensione minima, riceverà una ulteriore mensilità pari proprio a 535,35 euro. Alcuni dei pensionati che non raggiungono il reddito complessivo personale di 6.815,55 euro hanno accesso a un ulteriore bonus.

Bonus tredicesima

I pensionati che non superano il trattamento minimo annuale pari 6.824,07 € e con un reddito entro determinati limiti, a dicembre riceveranno la somma aggiuntiva di 154,94 euro, oltre alla tredicesima. Sono escluse dal bonus tredicesima i seguenti trattamenti previdenziali come pensione di invalidità e sociale, assegno sociale, rendita facoltativa d’inabilità e di vecchiaia,  pensioni di vecchiaia e di invalidità della mutualità pensioni a favore delle casalinghe ed infine assegni di esodo. Nel caso si possegga un reddito compreso tra 6.816,55 euro e 6.971,49 euro,invece, l’importo della cifra aggiuntiva corrisponde alla differenza tra il limite massimo cioè 6.971,49 euro e il reddito personale.