Bonus giovani 2023: acquisti casa e paghi zero, devi fare tutto in 12 mesi, contributo forte, tasse addio

Bonus giovani per l’acquisto della prima casa. Prorogata per un altro anno l’importante misura a sostegno dei giovani che intendono iniziare una nuova fase della loro vita.

L’uscita di casa. Il momento in cui si oltrepassa l’uscio dell’abitazione dei propri genitori. E’ un momento epocale nella vita di ciascuno. Come il primo amore o il primo lavoro, rimane impresso. Ci si ricorda, per filo e per segno, perfino cosa si era messo all’interno di quella valigia o del borsone.

Bonus giovani
Bonus giovani (Fonte: ilovetrading.it)

Ricordiamo anche le parole dette a nostra madre: “Se serve qualcos’altro, verrò a prenderlo dopo“. E così, con lo sguardo di mamma che ci accompagna alla porta, che è un misteriosissimo mix tra commozione e gioia di vederci oltrepassare la fatica soglia, iniziamo una nuova fase della nostra vita.

Bonus giovani e l’obiettivo casa

Hai voglia a dire “Sposati, costruisciti una famiglia“, soprattutto in tempi come questi. Provate ad affacciarvi presso un qualsiasi istituto bancario e provate a chiedere di accendere un mutuo per l’acquisto di una casa. Dopo un infinito terzo grado dove vi hanno chiesto persino per quale squadra di calcio facciate il tifo, vi presentano la loro proposta. Importo richiesto per l’acquisto dell’immobile tanto desiderato, con l’aggiunta, non certo di poco conto, degli interessi. Per descrivere quei momenti, e quelle sensazioni, sarebbe perfetta la lettura di uno dei libri della saga del Ragionier Ugo Fantozzi, dove Paolo Villaggio, descriveva le rapide evoluzioni cromatiche del volto, in tutte le sue infinite gradazioni.

Sono numeri perfino difficili da leggere, quasi impossibili da gestire. Ed allora cosa si fa? Si rimanda, a quando non si sa. E l’uscita dalla casa dei genitori diventa così sempre più problematica. A volte non basta nemmeno un lavoro, a volte non ne bastano due. Ecco allora che occorre un aiuto esterno, una sorta di intervento dall’alto che possa agevolare questo epocale passaggio nella vita di ciascuno di noi. L’intervento dall’alto è poi finalmente arrivato e ha portato in calce la firma dell’allora premier Mario Draghi. Un sostegno concreto volto a far ottenere un prestito garantito dallo Stato per i giovani che inoltrano la richiesta di mutuo per l’acquisto di una casa entro il 31 dicembre 2022.

Cosa prevede la misura

La misura è rivolta ai giovani di età inferiore ai 36 anni e con un ISEE non superiore a 40000 euro. L’agevolazione prevede, tra le altre cose, l’esenzione dall’imposta di registro,  ipotecaria e catastale. Il governo presieduto da Giorgia Meloni, illustrando quello che sarà il piano di aiuti per l’anno 2023 e che comprenderà il rinnovo delle misure atte a limitare i disagi economici dovuti alla crisi energetica ed al caro bollette, ha rinnovato per altri 12 mesi, cioè fino al 31 dicembre 2023, la misura che prevede le agevolazioni per l’acquisto della casa per gli under 36.

Bonus giovani
Bonus giovani (Fonte: Pixabay)

Una conferma importante. La centralità della famiglia assume un ruolo sempre più evidente nell’agenda politica di Giorgia Meloni. Dal matrimonio all’acquisto della casa, dal bonus bebè al rafforzamento dell’Assegno unico universale, i segnali sul cammino che si intende intraprendere sono chiari. La conferma delle agevolazioni per l’acquisto della casa sono di fondamentale importanza. In quel momento, infatti, si compie il primo, importante, decisivo passo verso la nascita di un nuovo nucleo familiare.