RdC: all’estero si vive benissimo, ecco come funziona “regalo fantastico”

Con il Reddito di Cittadinanza all’estero si vive benissimo. Ecco come funziona il sussidio economico negli altri Paesi

Il Reddito di Cittadinanza è certamente uno dei sussidi economici di maggior impatto nell’Economia e società del nostro Paese. Sono milioni, infatti, i cittadini italiani che hanno deciso di richiedere il famoso sussidio in quanto disoccupati e impossibilitati a lavorare.

Reddito di cittadinanza cartello
Ecco come si vive all’estero con il Reddito di Cittadinanza, Ilovetrading

La misura ha provocato numerose proteste e dibattiti, soprattutto quelli riguardo lo spreco di risorse pubbliche e le truffe acclarate da parte di moltissimi cittadini (anche dell’estero) che non avevano diritto. Ma con il Reddito di Cittadinanza all’estero si vive benissimo. Ecco come funziona il sussidio economico negli altri Paesi.

Ecco come funzione il Reddito di Cittadinanza all’estero

Con il nuovo governo Meloni i moltissimi percettori del Reddito di Cittadinanza non possono pensare di avere il loro sussidio al sicuro. La leader di Fratelli d’Italia, ora presidente del Consiglio, ha da sempre dichiarato di essere contro la misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle, soffiando sul dibattito e puntando il dito contro i percettori, accusati di essere dei fannulloni che non vogliono lavorare. La misura è infatti d tempo al centro del dibattito, che vede molti dubitare della misura e credere che non aumenti affatto l’occupazione.

Tuttavia, il Reddito di Cittadinanza è una misura di sostegno al reddito che non esiste solo in Italia. il Reddito di cittadinanza è infatti presente anche all’estero. Sono infatti in molti a chiedersi come funziona il sostegno negli altri Stati europei. Studiare i metodi e le misure economiche negli altri Paesi permette di capire quali sono i punti di forza e di debolezza di una manovra economica, offrendo spunti per migliorarla e fare un passo oltre.

Reddito di cittadinanza cartello
Ecco come si vive all’estero con il Reddito di Cittadinanza, Ilovetrading

Anche in Francia esiste un sostegno simile al Reddito di Cittadinanza. Questo si chiama “Revenu de solidarité” (Rsa). Si tratta di un sostegno il cui importo minimo è di 600€, ma se si tratta di una coppia con figli questa può sfiorare i 1.5000€. Se, invece, i figli sono due l’importo è di circa 1.250€. Il sostegno per una persona singola, in Italia, è di circa 500€ a cui viene anche aggiunto anche il sostegno per l’affitto, per un massimo di 280€. Mentre una coppia di minori riceve dallo Stato circa 1.000€ al mese, a cui va aggiunto il contributo per l’affitto.

Come funziona il RdC negli altri Paesi

Se andiamo in Spagna troveremo invece il Mìnimo Vital. Si tratta di un sostegno al reddito pensato per i cittadini che hanno almeno 23 anni e che risultano essere in condizioni di povertà, con un reddito inferiore a 10€ rispetto a quello che è l’importo mensile che gli è garantito. Il minimo importo è di circa 500€, con una maggiorazione del 22% per coloro che hanno un’invalidità superiore al 65%.

Infine, la Germania prevede il Bürgergeld, ovvero un sostegno economico per chi non ha un reddito sufficiente a proprio mantenimento, anche se si ha un lavoro. L’importo può essere di circa 500€ per una persona single e 451€ per le persone coniugate o conviventi.