Pannelli solari: c’è il bonus ma se non li inclini in questo modo servono a poco

Pannelli solari sempre più importanti per il nostro immediato futuro. Fondamentali, però, per un corretto utilizzo e per sfruttarne a pieno le potenzialità, sono il montaggio e l’inclinazione. 

Pannelli solari ed energia alternativa. Stop, una volta per tutte, ai combustibili fossili, non più sostenibili dal nostro pianeta, questa la buona intenzione. Prosegue quindi, in attesa e nella speranza di un’ulteriore crescita, il sostegno dei governi, di Mario Monti prima e di Giorgia Meloni poi, ad imprese e famiglie per il passaggio al fotovoltaico.

Pannelli solari
Pannelli solari (I Love Trading)

E’ la famosa transizione ecologica di cui si parla da anni, con cambi repentini di terminologie e tecnicismi verbali diversi ma che, sostanzialmente, seguono la medesima direzione. A parole. Occorre, però, passare ai fatti ed accelerare il passaggio da una fase all’altra. I bonus, in questo senso, possono risultare determinanti.

Pannelli solari. Non solo i bonus, occorre anche altro

L’emergenza energetica sembra che abbia risvegliato tutti da un profondo, quanto preoccupante, torpore. Il quale, il più delle volte, assumeva le sembianze di sincero disinteresse e di negligente scetticismo nei confronti del fenomeno legato al cambiamento climatico. Fenomeno, visto dai più, come qualcosa di lontanissimo e di per sé nemmeno troppo preoccupante. Nell’ultimo decennio la natura ci ha ricordato, bruscamente, che qualcosa ancora qui non va e occorre correre ai ripari. Al più presto.

La guerra poi tra Russia e Ucraina ha fatto deflagrare il problema dell’affrancamento dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale. Per tale scopo, anche in Italia, si sta cercando di agevolare il passaggio ad un’energia più pulita ed ecosostenibile. I pannelli solari rappresentano, già da qualche anno, la soluzione più valida ed immediata per tentare di invertire drasticamente la rotta. I bonus governativi messi a disposizione per il passaggio al fotovoltaico sono diversi, vantaggiosi e sono stato prorogati anche per il 2023.

I bonus legati al fotovoltaico sono strettamente connessi con altri incentivi fiscali, quali il Superbonus al 90%, Bonus ristrutturazioni al 50% e IVA agevolata al 10%. Questo per far sì che sempre più famiglie decidano di acquistare e far installare sui tetti delle loro abitazioni i pannelli solari così da produrre tutta l’energia di cui hanno bisogno. Decidere di installare i pannelli fotovoltaici è un passo importante, fondamentale, però, è che i pannelli siano orientati e inclinati nella maniera migliore.

L’esatta inclinazione

I bonus governativi hanno il compito di incentivare il passaggio al fotovoltaico aiutando, concretamente, le persone a superare la paura determinata dagli elevati costi. Utilizzare i pannelli fotovoltaici vuol dire potersi godere tutti i vantaggi di un’energia pulita prodotta autonomamente e vedere, concretamente, le proprie bollette “sgonfiarsi” sotto i propri occhi. Per ottenere il massimo dei risultati possibili è però determinante il montaggio dei pannelli.

Il funzionamento ottimale dei pannelli fotovoltaici è determinato da due fattori principali: l’orientamento e l’inclinazione. Al momento dell’acquisto occorre individuare quale lato del tetto sia orientato a sud, in maniera da assorbire il massimo dell’irraggiamento solare e quindi produrre più energia. Perfetto sarebbe anche l’acquisto di un sistema di “inseguitori solari” che trasformerebbero i pannelli in una sorta di girasoli che seguirebbero automaticamente l’orientamento del sole.

Pannelli solari
Pannelli solari (I Love Trading)

Riguardo l’inclinazione dei pannelli solari occorre, invece, fare riferimento alla latitudine in cui si vive, dal momento che l’angolo di inclinazione diminuirà pian piano che l’immobile sarà più vicino all’equatore. Importante, anche in questo caso, affidarsi ad un consulente esperto in maniera da ottimizzare l’inclinazione e quindi anche il risultato finale in termini di produzione energetica.