Carte di credito svuotate, furti per migliaia di euro: attenzione al nuovo pericolo

L’incubo peggiore per chiunque possieda e utilizzi la carta di credito è vederla improvvisamente “azzerata”. Purtroppo non è solo una fantasia…  

L’addio al contante e la diffusione dei pagamenti digitali sono a quanto pare un destino segnato per le società del XXI secolo. Ma l’utilizzo delle carte di credito in alternativa alle banconote è un’arma a doppio taglio.

Carte di credito svuotate, furti per migliaia di euro: attenzione al nuovo pericolo
Carte di credito svuotate, furti per migliaia di euro: attenzione al nuovo pericolo – Ilovetrading

I criminali usano mezzi di ogni tipo, sofisticati ma anche rudimentali, per entrare in possesso di dati sensibili, ovviamente allo scopo di svuotare i conti dei malcapitati. Alcuni episodi recenti hanno acceso i riflettori sul fenomeno.

Il nuovo allarme per le carte di credito svuotate

E’ di pochi giorni fa la notizia delle denuncia a carico di un 50enne della provincia di Treviso e di un 39enne della provincia di Padova, entrambi con precedenti, ritenuti responsabili in concorso tra loro di furto di due carte di credito, rubate dalla borsa di una donna di Pesaro: l’aveva lasciata nella propria auto. A metterli con le spalle al muro sono stati i Carabinieri della stazione di Pergola, Pesaro e Urbino.

Il 4 ottobre scorso la donna aveva parcheggiato la propria auto in piazza Brodolini. Dopo averla chiusa a chiave, se ne è andata in piscina. Quando è tornata ha trovato lo sportello forzato e poco dopo si è accorta che dalla borsa mancavano due carte di credito da cui in serata sono stati fatti due prelievi, per un totale di 2.850 euro, presso una banca di Padova.

carte credito svuotate rubate allarme
Carte di credito svuotate (Ilovetrading.it)

Prima di entrare in piscina la donna aveva notato due uomini gironzolare nel parcheggio e ha riferito questo dettaglio ai Carabinieri, i quali hanno quindi acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della banca. Purtroppo i due soggetti avevano il volto coperto da cappucci e mascherine, per cui erano irriconoscibili; incrociando le immagini anche di altre telecamere e gli archivi, però, i carabinieri sono arrivati ai due colpevoli.

Oggi si è appreso inoltre che un 51enne di Giarre, Rosario Foti, è stato arrestato da Carabinieri del comando provinciale etneo in quanto ritenuto autore di una decina tra furti e acquisti effettuati con due carte di credito rubate. I reati sarebbero stati commessi dall’agosto del 2021 al novembre del 2022 tra Catania e San Giovanni La Punta.

I militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti, emessa dal Gip su richiesta della Procura. Tra le altre cose, l’uomo avrebbe ricevuto una carta di credito prepagata rubata ad una 63enne catanese e l’avrebbe utilizzata per effettuare pagamenti per un totale di 92 euro, e con un’altra carta di credito rubata a un 28enne catanese avrebbe effettuato più pagamenti per un totale di 134 euro. Nelle circostanze date, poteva andarle molto peggio.