Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Fine RdC: rivelate le date delle ultime ricariche della PostePay

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Il tempo del Reddito di Cittadinanza sembra essere ormai finito. Ecco quali saranno le date delle ultime ricariche della Postepay

Il governo guidato da Giorgia Meloni si è sempre mostrato fortemente contrario al Reddito di Cittadinanza sin dall’inizio del suo mandato.

Ultimo pagamento Reddito di Cittadinanza
Mentre ci avviamo verso la fine del RdC, in molti si chiedono quando avverrà l’ultimo pagamento (Credits foto: Ansa) – Ilovetrading

Deciso a prendere una diversa direzione, l’esecutivo ha scelto di sostituire questa misura con un programma alternativo. Presto entrerà in vigore una nuova misura depotenziata, la quale sarà implementata a partire dal prossimo anno. Nel resto dell’articolo, esamineremo le date relative agli ultimi pagamenti del Reddito di Cittadinanza, offrendo un quadro completo della situazione attuale.

Ecco le date delle ultime ricariche della PostePay

Il governo Meloni ha preso una decisione determinante per il futuro del Reddito di Cittadinanza, optando per la sua sostituzione con nuove misure chiamate “Gil“, “Pal” e “Gal“. Questa manovra, fortemente voluta dal Premier Meloni, mira a ridurre gli sprechi e a dirottare parte delle risorse destinate al RdC verso altri settori prioritari. Tuttavia, questa scelta ha generato preoccupazione tra molti cittadini, i quali temono di perdere un sostegno economico fondamentale. In questo articolo, forniremo le informazioni sulle date degli ultimi pagamenti del Reddito di Cittadinanza, al fine di fornire una panoramica completa sulla situazione attuale.

Ultimo pagamento Reddito di Cittadinanza
Ecco quando ci sarà l’ultima data relativa al pagamento del RdC (Credits foto: Ansa) – Ilovetrading

Secondo le attuali disposizioni normative, il Reddito di Cittadinanza rimarrà in vigore fino alla fine dell’anno in corso. Ciò significa che i beneficiari del sussidio e delle pensioni devono tener conto del fatto che questa forma di sostegno sociale avrà una scadenza al 31 dicembre 2023, come previsto dalle proiezioni normative. Tuttavia, è importante notare che esistono alcune “eccezioni” per le famiglie che includono membri disabili, minori o persone oltre i 60 anni. Questi soggetti hanno il diritto di continuare a ricevere il Reddito di Cittadinanza per un massimo di 12 mesi. In base a questa disposizione, presentando una richiesta di ammissione all’Assegno di Inclusione, è possibile ottenere il sostegno per ulteriori 12 mensilità, purché si soddisfino i requisiti e le condizioni previste per il nuovo beneficio. Al contrario, il pagamento del Reddito di Cittadinanza sarà interrotto a dicembre 2023.

È importante ricordare che partire dal 1° settembre 2023, i cittadini tra i 18 e i 59 anni hanno la possibilità di richiedere il Supporto per la formazione e il lavoro, mentre l’Assegno di Inclusione entrerà in vigore il 1° gennaio 2024. Coloro che possono lavorare potranno ricevere un sussidio mensile di 350 euro per almeno 12 mensilità, a condizione che soddisfino diversi requisiti, tra cui un certificato ISEE valido con un importo pari o inferiore a 6.000 euro annui e l’esclusione dal beneficio previsto per l’Assegno di Inclusione.

Impostazioni privacy