Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Conti che rendono il 5%: ti salvano dall’inflazione, ti sveliamo come scegliere quello giusto

Foto dell'autore

Riccardo Magliano

Risparmiare in tempo di inflazione alta è indispensabile, ma molto difficile. Si può fare con i conti deposito. Alcuni arrivano a rendere fino al 5%.

Il risparmio in tempo di inflazione alta diventa estremamente complesso. Le spese per la vita di tutti i giorni rimangono inalterate, ma il loro valore aumenta decisamente quando i prezzi aumentano. Rivolgersi a un conto deposito in questa situazione può essere la scelta giusta.

Conti che rendono il 5%: ti salvano dall'inflazione ma ti sveliamo come scegliere quello giusto
Una ricerca mette in luce i conti deposito migliori su cui investire in Italia – ANSA – ilovetrading.it

Quando non si ha la possibilità di risparmiare a causa dell’inflazione alta come in questo periodo l’unica cosa da fare è aumentare le proprie entrate. Più facile a dirsi che a farsi, soprattutto considerando quanto male è messo il mercato del lavoro in Italia, che non permette neanche a lavoratori ormai inseriti di aggiungere valore al proprio stipendio. In questo senso uno strumento di risparmio come il conto corrente non aiuta, visto che tenere il denaro all’interno non fa altro che ridurre il suo valore nel tempo a causa della svalutazione e della moneta e delle tasse da pagare.

Sebbene non si possa mettere in dubbio quanto utile sia un conto corrente, occorre volgere la nostra attenzione anche ad altri strumenti di risparmio e/o investimento più efficaci. Ad esempio i conti deposito. A differenza del conto corrente, che è uno strumento di gestione del denaro risparmiato da un utente, il conto deposito ha come fine il generare guadagno tramite la maturazione di interessi sulla somma depositata. La capacità di operazione di un conto deposito è limitata rispetto a quella di un conto corrente, ma per contro i tassi di interesse sono decisamente favorevoli al primo.

Conti deposito al 5%, quali sono i migliori in giro

We Wealth, in collaborazione con Segugio.it e ConfrontaConti.it, ha condotto una ricerca per capire quali siano i conti deposito liberi più convenienti al momento in Italia, dividendo i conti in 3 categorie: maggior guadagni su 12, 36 e 60 mesi, considerando una base di investimento 20.000 e 50.000 euro.

Conti che rendono il 5%: ti salvano dall'inflazione ma ti sveliamo come scegliere quello giusto
Con l’aumento dell’inflazione diventa importante sapere dove risparmiare – ANSA – ilovetrading.it

Secondo la ricerca il miglior conto deposito per un investimento per 12 mesi è quello offerto da Banca Sistema. Con un deposito di 20.000 euro questa banca indipendente permette un guadagno netto di 549,17 euro in 12 mesi con un tasso lordo del 3,7% l’anno.

Se si cerca un investimento per un periodo più lungo, la migliore alternativa indicata dalla ricerca per i conti deposito con investimento per un periodo di 36 mesi è quella offerta da Guber Banca. In questo caso per lo stesso deposito di 20.000 euro il conto deposito permette un guadagno netto di 1.968,60 euro, offrendo un tasso lordo del 4,7% in 3 anni. Nel caso l’importo iniziale sia di 50.000 euro e per la stessa durata il guadagno netto sarebbe di 4.921,49 euro.

I guadagni più alti per un investimento di 60 mesi

Per quanto riguarda gli investimenti per periodi più lunghi la miglior offerta individuata dalla ricerca è quella proposta da Illumity con Conto Deposito Premium. Il tasso di interesse è del 4,75% lordo per 60 mesi, con un guadagno netto di 3.318,63 euro su un deposito iniziale di 20.000 euro e di 8.296,58 euro su un deposito di 50.000 euro.

Questi numeri potrebbero far riflettere molti risparmiatori, specialmente in periodo di inflazione. Con le spese ormai schizzate alle stelle è bene far fruttare ogni risparmio che riusciamo a mettere da parte e il conto deposito potrebbe essere lo strumento migliore per farlo.

Gestione cookie