Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Legge 104 e assicurazione vita: detrazione più alta per i disabili, fondamentale la documentazione da consegnare al CAF

Foto dell'autore

Giuseppe F.

I beneficiari della Legge 104 possono usufruire di una detrazione agevolata per quanto riguarda l’assicurazione sulla vita: ecco come richiedere lo sconto.

L’assicurazione vita è dunque detraibile dal 730 per i titolari della legge 104? In via generale, questo tipo di polizza è considerata per i non invalidi una spesa detraibile. Il punto, quindi, è capire se valgono le stesse regole anche per gli invalidi, titolari della legge 104.

Assicurazione vita legge 104
Detrazione assicurazione sulla vita con legge 104 – ilovetrading.it

Per i non disabili sono detraibili al 19% le polizze di assicurazione sulla vita e contro il rischio di invalidità permanente. Ci sono però dei tetti massimi di detraibilità pari a 530 euro (per le assicurazioni contro il rischio di morte o di invalidità permanenti) e 1.291,14 euro (per quelle che coprono il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana).

Per le persone disabili il tetto massimo di detraibilità è stato alzato a 750 euro. Questo significa che la detrazione del 19% spetta per un importo complessivo detraibile pari a 750 euro. La disabilità deve però essere necessariamente indicata tramite certificazione della Legge 104. In più, la spesa deve essere stata pagata con metodo tracciabile.

L’assicurazione sulla vita è detraibile per i titolari della 104?

Ricapitolando, per i benfeciari della 104 sono detraibili al 19% sia le polizze di assicurazione sulla vita e sia quelle contro il rischio di invalidità permanente. E il tetto per i disabili è stato alzato dal 2016. Ma è stato indicato che senza i requisiti base non si può aver diritto alla detrazione del 19% di quanto speso fino a un importo complessivo detraibile pari a 750 euro.

Detrazione polizza vita 104
I titolari della legge 104 possono detrarre le spese della polizza vita? – ilovetrading.it

I requisiti per questa maggiorazione riguardano, come anticipato, innanzitutto l’accertazione della disabilità secondo le modalità previste dalla Legge 104. Ed è necessario che la spesa sia avvenuta con versamento bancario o postale, o mediante altri sistemi di pagamento “tracciabili”.

Bisogna dunque che il CAF abbia la documentazione comprovante relativa a tutti i requisiti del caso prima di poter accettare la detrazione. Ovviamente, la detrazione decresce per chi ha un reddito superiore a 120.000 euro. E poi si azzera del tutto al raggiungimento dei 240.000 euro.

Il problema a monte è comunque un altro. Nel mondo delle assicurazioni, chiunque abbia qualche tipo di problema di salute, ha difficoltà a chiedere la stipula di una polizza. Succede lo stesso anche con i finanziamenti o i prestiti. Quindi, anche se per legge gli invalidi hanno diritto a stipulare assicurazioni sulla salute e sulla vita, anche le assicurazioni hanno libera facoltà di sottoscrivere o non sottoscrivere una nuova polizza. E per gli invalidi è abbastanza complicato poter ottenere un simile contratto.

Impostazioni privacy