Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Se il tuo immobile è difforme dalla planimetria catastale i guai sono grossi | Controlla

Foto dell'autore

Giuseppe F.

Al momento dell’acquisto di un immobile si deve eseguire sempre un’analisi della documentazione catastale. Ecco perché.

Questo controllo va fatto durante la fase antecedente all’acquisto: dovrebbe essere uno dei primi controlli da eseguire. Si tratta, in pratica, di verificare se l’immobile raffigurato sulla planimetria catastale sia quello che realmente si sta acquistando.

Difformità immobile da planimetria catastale

Vendere una casa difforme dalla planimetria catastale provoca l’obbligo, per il venditore, di restituire il prezzo ricevuto in pagamento e di risarcire gli eventuali danni arrecati all’acquirente.

La situazione si può comunque risolvere. Per evitare ogni conseguenza di nullità dell’atto stipulato, il venditore può provvedere a sanare, a sua cura e spese, le difformità catastali. Lo si fa incaricando un tecnico abilitato (per esempio un ingegnere, un architetto o un geometra) per effettuare le variazioni necessarie.

Queste variazioni vengono acquisite utilizzando la procedura telematica Docfa (Documenti catasto fabbricati) con un software per la trasmissione degli elaborati planimetrici all’Agenzia delle Entrate e la loro acquisizione in catasto come nuova planimetria.

Impostazioni privacy