Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

I bancomat stanno sparendo in tutta Italia, addio al contante? Ecco ciò che devi fare subito

Foto dell'autore

Giuseppe F.

Gli italiani sono davvero pronti al cashless? Intanto si assiste alla scomparsa progressiva dei bancomat: si punta a educare tutti all’uso esclusivo delle carte.

La situazione è chiara: il numero dei bancomat e degli sportelli bancari è in costante diminuzione. Si punta a un addio abbastanza celere ai contanti, e quindi al meccanismo dei prelievi. Il futuro dei pagamenti sembra destinato alla svolta digitale. E tanti italiani già preferiscono le carte di credito per pagare: crescono i pagamenti con carta e contactless via smartphone. Dipende anche dal boom dell’eCommerce.

Bancomat spariti
Bancomat: perché stanno sparendo? – ilovetrading.it

L’Italia era uno dei Paesi più arretrati nei pagamenti digitali negli anni pre-pandemia e ora qualcosa sta cambiando. Il nostro Paese sembra avviarsi con convinzione verso un destino da cashless society. E infatti bancomat e sportelli bancari sono sempre meno utilizzati, e vengono dunque dismessi. Ciononostante, il contante resiste. Soprattutto perché molti servizi e beni non possono essere approcciati solo con carte.

Tanti negozi, specie i bar, rifiutano spesso la carta per i piccoli pagamenti. Ci sono difficoltà anche per il pagamento delle autostrade e nelle stazioni di servizio. E, incredibilmente, il problema si estende anche per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni come tasse, multe e imposte.

Spariscono i bancomat e l’Italia si prepara a dire addio ai contanti

Il processo di rimozione dei bancomat non è qualcosa di recente. Secondo il monitoraggio, la disponibilità di sportelli sul territorio italiano è diminuita del 12% dal 2012 al 2022. Almeno cinquemila bancomat una volta esistenti non sono più a disposizione. E questo sia perché c’è meno richiesta, sia per chiara volontà politica da parte dell’UE.

In Italia spariscono i bancomat
Anche in Italia spariscono i bancomat – ilovetrading.it

I pagamenti in contanti non sono sempre tracciabili, al contrario di quelli con carta. Inoltre dipende anche dalla banca che non ha più interesse a investire su certi servizi. Stando ai dati forniti da FABI, la Federazione Autonoma Bancari Italiani, in Italia sarebbero più di quattro milioni le persone prive d’accesso diretto a una banca. Sono persone che in pratica agiscono solo tramite app. E nei piccoli Comuni, quelli con meno di 3.000 abitanti stanno chiudendo moltissime filiali.

L’Italia sta vivendo un momento di trasformazione. Cambiano le abitudini di acquisto e i mezzi di pagamento utilizzati dalla popolazione italiana. E ciò si traduce nel progressivo abbandono del contante a favore di nuovi sistemi digitali e diversificati. Per far sì che la trasfomazione sia completa, bisognerebbe però intervenire affinché dovunque sia possibile pagare con il pos.

Anche nei taxi, nei già citati bar e ristoranti, e in tanti altri esercizi commerciali che a tutt’oggi sembrano restii ad accettare lo strumento di pagamento della carta di credito. Bisogna adeguarsi. Tutti devono imparare a usare i pagamenti digitali.

Impostazioni privacy