Come sospendere il mutuo in caso di difficoltà economiche ed evitare il pignoramento

Il Fondo Gasparrini offre sostegno ai mutuatari in difficoltà, consentendo la sospensione dei pagamenti delle rate. Scopriamo chi può beneficiarne.

Chiunque abbia sottoscritto un mutuo per l’acquisto della prima casa sa quanto possa essere impegnativo gestire il pagamento delle rate in situazioni di difficoltà finanziarie. In queste circostanze, il Fondo di solidarietà per i mutui di acquisto prima casa, noto come Fondo Gasparrini, si erge come un indispensabile alleato. Questo fondo, già importante prima della crisi Covid e dell’attuale instabilità dei prezzi immobiliari, è stato ulteriormente potenziato per fornire un sostegno cruciale.

Fondo solidarietà
Un aiuto in tempi difficili: Il Fondo Gasparrini offre sollievo ai proprietari di case in crisi finanziaria- ilovetrading.it

Il Fondo Gasparrini offre la possibilità di mettere in pausa il pagamento delle rate del mutuo in specifiche condizioni finanziarie avverse. Ma chi può beneficiare di queste agevolazioni? Il Fondo Gasparrini consente la sospensione delle rate di restituzione di un mutuo per la prima casa quando si verificano temporanee difficoltà finanziarie. Questa opportunità si aggiunge alle protezioni e alle condizioni agevolate garantite dal Fondo Garanzia Mutui Prima Casa per l’acquisto dell’abitazione principale, che offre una garanzia compresa tra il 50% e l’80%.

Il Decreto Sostegni bis ha introdotto la possibilità di richiedere una garanzia dell’80% per coloro che rientrano nelle categorie prioritarie e hanno un ISEE annuo inferiore a 40.000 euro, ma necessitano di un mutuo che copra più dell’80% del costo dell’immobile, compresi gli oneri accessori. Questa disposizione è stata estesa fino al 30 settembre 2023 dalla legge del 3 luglio 2023, n.87.

La garanzia dell’80% può essere concessa anche quando il Tasso Effettivo Globale (TEG) supera il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), ma solo fino al massimo della differenza positiva tra la media del tasso IRS a 10 anni del mese precedente e la media del tasso IRS a 10 anni del trimestre in cui è stato calcolato il TEGM in vigore. Se il differenziale è negativo, si applicano le condizioni più favorevoli rispetto al TEGM in vigore.

Come è possibile accedere al fondo di solidarietà

È possibile accedere al Fondo di solidarietà per la sospensione delle rate del mutuo per la prima casa in caso di difficoltà economiche dovute a: Sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni, anche in attesa dell’approvazione di provvedimenti di sostegno al reddito. Riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni, anche in attesa dell’approvazione di provvedimenti di sostegno al reddito.

Fondo solidarietà
Solidarietà finanziaria: Il Fondo Gasparrini è un faro di speranza per coloro che affrontano sfide economiche nel settore immobiliare – ilovetrading.it

L’accesso è inoltre consentito in caso di cessazione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato. Cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, di rappresentanza commerciale o di agenzia (come previsto dall’art. 409 n. 3 del c.p.c.). Morte, riconoscimento di grave handicap o invalidità civile non inferiore all’80%. Calo del fatturato per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti. Eventi previsti dall’art. 2, comma 479, della legge del 24 dicembre 2007, n. 244, che riguardano almeno il 10% dei soci delle cooperative edilizie a proprietà indivisa.

Inoltre, è possibile fare richiesta al Fondo anche se si è già beneficiato della sospensione del mutuo in passato a causa di difficoltà economiche. Tuttavia, non verranno prese in considerazione le sospensioni già concesse su mutui per i quali, al momento della presentazione della richiesta, si è ripreso il regolare ammortamento delle rate per almeno tre mesi.

Impostazioni privacy