Tachipirina, si rischia l’avvelenamento: cosa evitare subito e quali pericoli ci sono | Attenzione

Attenzione alla somministrazione di tachipirina. Un abuso, infatti, può essere nocivo per la salute.

A nessun individuo al mondo fa piacere ammalarsi o avere comunque dolori e malanni. Difatti chiunque vorrebbe godere di ottima salute, in modo da avere energie a sufficienza da dedicarsi ad impegni e lavoro. Tuttavia capire, a chi più di frequente, a chi meno, di incorrere in qualche malanno. Non è sicuramente piacevole dover fare i conti con l’influenza, ma è inevitabile.

attenzione ai soradosaggi di farmaci
Tachipirina: attenzione alle dosi- Ilovetrading.it

In alcuni periodi dell’anno l’influenza la fa da padrone, e rimanere immuni è davvero un’impresa. Le persone con una salute più cagionevole sono ancora più soggette ad ammalarsi. Mal di testa, dolori alle ossa, raffreddore o ancora dolori alla schiena sono solo alcuni dei sintomi che comunemente colpiscono le persone.

Non bisogna assolutamente spaventarsi, dato che nella maggior parte delle ipotesi si tratta solo di malesseri passeggeri. Difatti occorre stare a riposo e ricorrere ai rimedi della nonna. Nulla che non guarisca in pochi giorni. Qualora i sintomi dovessero essere più pesanti e persistenti si può sempre assumere qualche farmaco, in modo da trarre beneficio. Tuttavia i  farmaci sono sostanze chimiche, e non certo caramelline da prendere con facilità. Pertanto bisogna fare molta attenzione a non esagerare con le dosi. 

Tachipirina: quanto può diventare tossica

Non appena si iniziano a sentire dei brividi di freddo e compare qualche linea di febbre sul termometro alcune persone iniziano ad avere subito paura. Non c’è nulla da temere, poiché gli episodi febbrili non devono, quasi mai, destare preoccupazioni. Tuttavia l’ansia porta le persone ad assumere farmaci con molta facilità. Antipiretici, antidolorifici ed infine antibiotici non vanno certo demonizzati, anzi. Tuttavia i farmaci vanno assunti con raziocinio, quando c’è reale necessità e sotto consiglio medico.

farmaci mai abusare
Non abusare della tachipirina- Ilovetrading.it

Difatti non ci si deve mai sostituire al proprio medico curante, ed è a quest’ultimo che spetta l’onere di dare un parere all’assunzione dei farmaci. La tachipirina viene scelta di frequente per contrastare episodi febbrili e mal di testa o altre tipologie di dolori. Il paracetamolo, se usato in modo appropriato, non provoca alcun effetto collaterale. Tuttavia come altre tipologie di medicinali, anche con la tachipirina bisogna fare attenzione a non incorrere in un abuso. Difatti, pur essendo consigliato anche per bambini e donne in gravidanza, ciò non significa che si possa consumare in un dosaggio eccessivo.

Qualora si dovesse assumere con una certa frequenza, potrebbero presentarsi pericoli per la salute, soprattutto per il fegato. I sintomi da intossicazione da paracetamolo comprendono dolore addominale, nausea e vomito e possono presentarsi entro o dopo 24 ore dall’assunzione. In alcuni casi, la situazione può degenerare tanto da richiedere un trapianto al fegato. Stando ad una stima, registrata dal Centro Antiveleni dell’Ospedale Niguarda, ogni anno 8.000 persone rimangono vittime di sovradosaggi dei medicinali. Al primo posto sembrerebbe esserci proprio l’intossicazione da tachipirina. Questo accade perché viene ritenuto un farmaco sicuro, da alcuni ritenuto addirittura blando. I dati soprariportati, tuttavia, devono ricordare quanto sia importante non abbassare mai la guardia.

Impostazioni privacy