“Mi procurò il numero”: Luca Argentero confessa tutto, retroscena segreto sul suo esordio

Luca Argentero lo confessa solo adesso: a distanza di anni viene fuori quel retroscena relativo al suo esordio, le cose non sono andate come tutti sapevano.

Non ha certamente bisogno di presentazioni, Luca Argentero, che al momento è uno dei volti più conosciuti e apprezzati dal pubblico italiano, lo stesso che è in attesa della nuova stagione di DOC, la fiction di Rai Uno di cui è protagonista e che proprio in questi mesi sta girando.

Luca Argentero confessa tutto: il retroscena sul suo esordio
Luca Argentero foto Ansa -ilovetrading.it

Eppure, il motivo che lo porta al centro dell’attenzione ha un particolare completamente diverso e riguarda il suo passato o per meglio dire i suoi esordi: aveva solo 24 anni, era il 2003 e dalla provincia di Torino arrivava con il suo zaino in spalla per prendere parte ad una delle edizioni del Grande Fratello.

L’esperienza TV nella casa più spiata d’Italia è quella che a tutti gli effetti gli ha permesso poi di cominciare a fare l’attore arrivando a dei livelli che forse nemmeno lui avrebbe mai pensato di raggiungere: eppure esiste un retroscena, fino ad ora mai svelato, che appartiene proprio a quel periodo storico per la sua vita. Entriamo nel particolare.

Luca Argentero ripensa al suo esordio, quella curiosità che nessuna conosceva

È davvero impossibile dimenticare gli esordi di Luca Argentero al Grande Fratello: era ancora molto giovane, tutti i capelli scuri e pieno di ricci, ma nonostante il cambiamento degli anni che sono passati, quel terzo posto al reality di Canale Cinque è impossibile da dimenticare, specialmente per i suoi fan.

Luca Argentero, quella curiosità sul suo esordio che nessuno conosce
Luca Argentero foto Ansa -ilovetrading.it

Di recente però, in una lunga intervista per il Corriere della Sera, l’attore è tornato a parlarne e non solo per ricordare il passato e la sua giovinezza, ma anche per far conoscere a tutti quelle che a tutti gli effetti è una curiosità fino ad ora mai rivelata prima. Pare infatti che al casting del reality sia arrivato in modo diverso dai suoi colleghi e tramite una specie di corsia preferenziale.

Il merito? Di sua cugina Alessia Ventura, anche lei volto noto di Mediaset che in quegli anni già lavorava per trasmissioni importanti: “Mia cugina mi procurò il numero giusto. Non ho fatto la fila in strada tra cinquemila concorrenti, ma i provini sì”. Insomma davvero un colpo di cosa entusiasmante per lui che dopo quell’esperienza entrò immediatamente nella fiction italiana con il suo ruolo in Carabinieri, di cui lo stesso dice: “Mi scelsero perché in quel momento, dopo il GF, ero molto popolare. Mi rivedo com’ero allora, un ragazzo inesperto, che faceva fatica a parlare, con la voce strozzata dall’insicurezza”.

Impostazioni privacy