Influenze e malanni di stagione: cosa devi mangiare per tenerli alla larga

Con l’avvicinarsi della stagione invernale, aumentano le influenze e i malanni di stagione. Vediamo insieme cosa mangiare per tenerli alla larga.

Ogni volta che cambiano le temperature e si avvicina l’inverno, aumentano i malanni di stagione. Se prima era il covid a far paura, negli ultimi giorni gli ospedali si stanno riempiendo con persone con febbre alta e mal di stomaco causati da alcuni virus. Come reso noto dal Ministero della Salute, è infatti iniziata il 16 ottobre 2023 (cioè la 42esima settimana del 2023) la sorveglianza e la raccolta delle segnalazioni dei casi di sindrome simil influenzale (in inglese influenza like illness-ILI) che terminerà nella 17esima settimana del prossimo anno, ovvero domenica 28 aprile 2024.

Raffreddore e influenza, cosa mangiare
Primi malanni di stagione, cosa fare- ilovetrading.it

Il picco influenzare sarà caratterizzato per un’incidenza maggiore rispetto agli ultimi 5 anni. A rivelarlo sono i dati di quanto accaduto in Australia dove la stagione influenzale è appena terminata. A dominare sono stati tre virus: il covid, con le sue varianti, l’influenza e il virus respiratorio sinciziale. Si stima che si possano ammalare per il prossimo inverno tra i 5 e i 6 milioni di italiani. Importante quindi è vaccinare i soggetti deboli e mantenere alcune precauzioni per tutelare i più fragili.

Malanni di stagione e influenza, cosa mangiare

Per aumentare le difese immunitarie e prevenire l’influenza, accanto ad alcuni farmaci ci sono dei rimedi naturali tramandati di generazione in generazione. L’alimentazione è infatti un importante alleato nel prevenire e facilitare la ripresa in caso di febbre o naso chiuso. I sintomi di questa influenza saranno caratterizzati da tosse, mal di gola e affaticamento muscolare. Importante sarà quindi bere per non far disidratare il proprio corpo. Oltre all’acqua, fondamentale sarà assumere liquidi come tè e tisane ma anche spremute di arancia e centrifughe di frutta.

brodino con uova
Gli alimenti da mangiare con l’influenza- ilovetrading.it

Appena infatti siamo raffreddati spesso decidiamo di preparare un brodo di pollo per dare sollievo alla gola. Ma ciò non basta, per quanto riguarda l’alimentazione, per stimolare e proteggere il proprio sistema immunitario, è bene ingerire cibi che contengono vitamina C. Di questo sono concordi tutti gli esperti che invitano quindi non solo a curarsi con i farmaci ma anche con una corretta alimentazione.

Gli alleati naturali contro l’influenza e il raffreddore sono appunto gli agrumi, le arance, i limoni, ma anche le verdure come la rucola, i broccoli, il cavolfiore, gli spinaci e l’uva. Per combattere invece la tosse, occorrono altre vitamine come quella B6 e la B12. Per integrarla occorrerà quindi mangiare tante uova, latte e derivati, lenticchie (ricche anche di ferro), pollame, tonno e salmone. Piccole soluzioni che ci faranno stare subito meglio.

Impostazioni privacy