Il pane costa in modo molto diverso tra nord e sud e adesso arrivano i rincari del grano del 60%

Le famiglie dovranno prepararsi a rincari notevoli di questo bene essenziale.

I costi del pane tra nord e sud sono molto diversi. Ciò indigna sia le associazioni dei consumatori che alcune associazioni degli stessi panificatori. Eppure il costo del grano è uguale ovunque non solo in Italia ma nel mondo. Infatti è fissato su Borse internazionali. Ma vediamo nel concreto le differenze di costo tra le varie parti d’Italia. In una grande città del nord il pane può tranquillamente superare i €4 al kg. Al sud una famiglia può trovare un chilo di pane a meno di €3. Tutto ciò può sembrare assurdo visto che la materia prima ha un costo che fluttua ma che è assolutamente standardizzato per tutto il pianeta. Tuttavia vi è da tener presente che il costo per mantenere aperta un’attività di panificazione al nord e al sud è notevolmente diverso. Ma adesso la grande questione sono i rincari del grano. Il grano è aumentato di prezzo fino al 60%.

Uno scenario planetario ed interconnesso

Questo avrà inevitabili effetti a catena su tutta la supply chain della panificazione. Siamo in uno scenario pienamente inflazionistico e di conseguenza non dobbiamo stupirci i se le materie prime aumentano e nemmeno se aumentano i prodotti che poi le famiglie devono concretamente comprare. L’inflazione è un fenomeno estremamente complesso ed interconnesso. Questo perché è la produzione di beni e servizi ad essere fortemente legata. Quando pensiamo alla panificazione non dobbiamo pensare unicamente al costo del grano che è aumentato tanto, ma anche al costo dell’energia necessaria per produrre il pane. Dobbiamo pensare ai maggiori costi delle macchine necessarie alla panificazione ed al maggior costo della benzina per i trasporti. Di conseguenza l’inflazione è un fenomeno assai interconnesso.

Leggi anche: La sterlina precipita e la BoE potrebbe alzare i tassi e gelare i mercati

Il pane sta scontando e soprattutto sconterà questa spirale inflazionistica. Ciò vale anche per la pasta che sta accusando il duro colpo soprattutto sul fronte dell’export.

Leggi anche: Perché Cina ed un giornale britannico definiscono i videogiochi una pandemia

Per le famiglie italiane si presenta il duro compito di dover fare economia in ogni modo.