Il capo di JP Morgan è d’accordo con gli analisti: Bitcoin può volare, ma lui non ci investirà

Il numero uno di JP Morgan, Jamie Dimon è sempre stato molto critico sul fronte criptovalute e ultimamente davvero non ha cambiato la sua posizione.

Da una parte abbiamo gli analisti tecnici che sostengono che i Bitcoin volerà ma dall’altra abbiamo le forti critiche da parte dei regolatori. Il capo di JP Morgan continua la sua posizione di dura critica alle criptovalute, ma paradossalmente non si sente di essere in contrapposizione gli analisti tecnici. Anzi, ultimamente ha affermato che Bitcoin potrebbe aumentare di valore persino di 10 volte. Dunque si tratta di una prospettiva incredibilmente ottimistica che non smentisce ma anzi conforta quelle degli analisti tecnici. Tuttavia ha anche aggiunto che anche se per davvero aumentasse di 10 volte, lui comunque non ci investirebbe. Anzi ha definito ingenui quelli che investono sulle criptovalute. Dimon come molti ritiene che le criptovalute siano un valore fittizio, senza fondamenta e che prima o poi la bolla scoppierà. Inoltre ritiene anche che i regolatori come la Sec prima o poi faranno il loro dovere e renderanno la vita più difficile agli investitori.

E’ quasi una battaglia ideologica

Insomma per lui investire in criptovalute è una sciocchezza. Ma in definitiva questa sua esternazione va a confermare quella di tanti scettici, ma allo stesso tempo non delude quelli che vogliono investire sul Bitcoin per realizzare guadagni di brevissimo termine. Intanto la corsa del Bitcoin continua e non sono pochi quelli che sostengono che può raddoppiare o addirittura triplicare entro natale. Questa è la posizione di tanti analisti tecnici che non temono assolutamente i pronunciamenti della Sec. Intanto la commissione che vigila sulla borsa americana continua a rimandare la decisione sull’ETF sui Bitcoin.

Leggi anche: La nuova truffa telefonica legata ad Amazon. Molto insidiosa. Vediamo come difenderci.

Ma questo non preoccupa gli entusiasti della crypto che affollano i forum con le loro analisi tecniche, in tanti casi davvero valide.

Leggi anche: L’auto elettrica è roba vecchia. Il nuovo trend è l’aereo elettrico

Insomma la battaglie è aperta e staremo a vedere quale delle due fazioni convincerà il mercato