Le crypto valgono 3000 miliardi di dollari, ma i regolatori sono in agguato

Una cifra impressionante che ovviamente non tiene conto soltanto della capitalizzazione del Bitcoin, ma anche di quella di tutte le altre criptovalute in circolazione.

È un sito specializzato, CoinGecko, che segue la capitalizzazione di circa 10.000 criptovalute a parametrizzare il valore del comparto nel complesso. La capitalizzazione cui sono arrivate le criptovalute è oggettivamente impressionante. Da un lato testimonia il grande interesse degli investitori verso questo particolare tipo di investimento e dall’altro suscita anche numerosi interrogativi. Fino a qualche anno fa, le criptovalute erano considerate un investimento assai esotico e riservato ai super esperti. Ma progressivamente sempre più risparmiatori comuni ed investitori istituzionali le hanno accettate senza difficoltà e vi hanno investito sempre di più. Oggi sono accettate come forme di pagamento in un numero sempre maggiore di circuiti e la loro popolarità è sempre in aumento.

Una capitalizzazione impressionante

Sicuramente un evento che ha fatto da spartiacque è stato l’approvazione dell’etf su Bitcoin da parte della Sec. Questo ha offerto al mercato la percezione di un investimento ormai sdoganato dalle grandi istituzioni. Ma in realtà sono tante le aziende che stanno sviluppando dei piani legati al Bitcoin e alle altre criptovalute e tutto questo sicuramente aiuta questo comparto a riscuotere una fiducia sempre maggiore da parte dei risparmiatori. Non mancano ovviamente le voci critiche. Molti si aspettano che questa sia soltanto una clamorosa bolla e lamentano il fatto che con troppa facilità siano state fatte entrare nei meccanismi dell’economia mondiale. Molti altri temono il fatto che un valore così colossale sfugga in realtà ancora oggi a qualsiasi forma di regolamentazione e ritengono che quando sarà approvata una vera regolamentazione sulle criptovalute, queste possano accusare un vero e proprio tonfo.

Leggi anche: Le balene stanno vendendo: per il Bitcoin è allarme

Ad ogni modo attualmente sono più popolari che mai.

Leggi anche: Il Laos è il nuovo paradiso dei minatori di Bitcoin e ci guadagnerà tanto

In effetti adesso saranno i vari regolatori dei vari paesi del mondo a cominciare a dettare le loro condizioni e questo certamente cambierà le cose.