Borse da incubo: variante Omicron, inflazione e lockdown

Una situazione tesa quella delle borse mondiali.

La variante Omicron Terrorizza gli analisti finanziari. Vediamo che succede. La variante Omicron ha cambiato i piani di tutti i paesi europei. Ora le parole d’ordine sono, obbligo vaccinale, distanziamento ed il temuto lockdown. Questa è la paura più grande dei mercati: che l’Europa che sta faticosamente costruendo la sua ripresa economica torni in lockdown. I paesi e le aziende non potrebbero permetterselo. Nelle notizie che giungono dai vari partner europei, quel lockdown, fino a poche settimane fa considerato un’ipotesi remota, è oggi diventato concretissimo. Ma che succede alla produzione in questo caso? Secondo molti analisti le nuove chiusure avrebbero un impatto tremendo sulla produzione. La ripresa che i paesi europei stanno vantando c’è, ma è fragile. Innanzitutto è una ripresa zavorrata dall’inflazione. Per troppi comparti l’inflazione è davvero insostenibile.

Ripresa fragile

Poi c’è la crisi della supply chain che sta mettendo in ginocchio tanti comparti produttivi. A cominciare da quello delle auto che non riescono ad approvvigionarsi di chip. Che fare? I paesi analizzano le curve dei positivi, dei contagiati, dei morti, ma più passa il tempo e più i lockdown paiono inevitabili. Chiudere un sistema produttivo così fragile e che lavora con margini così risicati è possibile? Si ma il prezzo sarà altissimo. Le borse lo sanno bene e sono nel panico. Gli investitori iniziano a temere l’azionario e si rifugiano nei beni che tradizionalmente offrono un riparo dalle crisi. Brilla l’oro in netto rialzo, ma deludono le criptovalute. Molti le additavano a bene di rifugio, ma nella crisi della variante Omicron appaiono scialbe e sottotono. Ve ne parliamo in questi articoli.

Leggi anche: Delusione Bitcoin: se fosse rifugio, col panico di ieri avrebbe dovuto salire

Ma c’è anche chi ritiene che l’arrivo della variante Omicron rappresenti un’opportunità di crescita unica per le borse.

Leggi anche: Clamoroso: c’è chi pensa che la Omicron possa mettere il turbo alle borse

Insomma, uno scenario radicalmente mutato.