Aumento sulla Postepay: c’è la tassa e cambia l’attivazione

Mazzata sulla Postepay, vediamo come cambia la carta più amata: c’è la tassa.

La carta Postepay è uno dei più grandi successi di Poste Italiane. Praticamente tutti la utilizzano in Italia e la sua diffusione è veramente capillare. È una carta conveniente e la sua diffusione è veramente ampia. Tuttavia adesso da Poste Italiane arriva una serie di cambiamenti per questa carta così popolare e certamente non faranno piacere ai suoi utenti. Innanzitutto nei giorni scorsi c’è stata un’ondata di disservizi che ha creato notevoli problemi all’utenza di Postepay. Ma non solo: i disservizi si sono avuti anche sullo Spid delle Poste e su tanti altri servizi. Ma oltre a tutto ciò, adesso arriva anche un rincaro che sicuramente non sarà gradito dagli utenti. Il rincaro coinvolge la diffusissima Postepay Evolution. La Postepay Evolution è molto comoda e per certi versi sostituisce un vero e proprio conto corrente. Ma adesso arriva il rincaro. Vediamo a quanto ammonterà anche perché in realtà si tratta di modifiche multiple.

Aumentano i costi di gestione

Innanzitutto a cambiare sarà il costo annuo che passa dagli attuali €10 a €12. Questa maggiorazione si applicherà a tutti coloro i quali hanno la Postepay Evolution. E dunque si applicherà anche a coloro i quali l’hanno attivata in passato, anche prima del 2019. Ma non basta: per attivare la Postepay Evolution si dovrà pagare inizialmente €5 per la generazione della carta. Dopo aver pagato i €5 per ottenere la carta si dovrà subito fare una prima ricarica. Questa ricarica sarà del valore di €15.

Leggi anche:Legge 104: disabile e caregiver non possono essere trasferiti. E c’è Bonus

Nel complesso i rincari per i costi di esercizio della Postepay Evolution ammonteranno ad un bel 20%.

Leggi anche: Superbonus 110%: cancellati i lavori trainati. Mazzata sull’edilizia

Sicuramente questo non non farà piacere ai tantissimi titolari di questa carta, specie in questo periodo di rincari ed inflazione generalizzata.