Bancomat: se il prelievo è non disponibile, c’è pericolo carta clonata

Il Bancomat è uno strumento molto usato dagli italiani, ma c’è un’insidia alla quale stare attenti.

Innanzitutto nel Bancomat in questo 2022 cambia la soglia del prelievo massimo. O meglio, se il prelievo massimo rimane a €1500, il limite del contante posto a €1000 fa sì che ogni volta che andiamo a prelevare dai €1000 in su potrebbero teoricamente esserci problemi. Ma quando appare la dicitura prelievo non disponibile che cosa vuol dire? E dobbiamo preoccuparci? Possono essere molteplici motivi per i quali può apparire la dicitura “prelievo non disponibile”. Il primo e più banale è che potremmo aver superato senza rendercene conto il massimale di prelievo previsto dal nostro Bancomat. Non è sempre facile stare dietro a tutte le spese e può capitare con una certa facilità di aver superato i limiti. In questo caso la cosa da fare è interrogare il bancomat stesso attraverso le apposite funzionalità e scoprire quanto si è prelevato nell’arco della settimana o del mese. Infatti ci sono vari massimali e superarli è relativamente facile.

Ecco quando stare attenti

La seconda possibilità, ma anche questa non è particolarmente problematica, è che semplicemente il bancomat sia fuori uso. Può capitare che il bancomat sia fuori uso oppure che abbia esaurito il contante disponibile. Anche in questo caso apparirà la medesima dicitura e non c’è nulla da preoccuparsi. Ma la stessa dicitura potrebbe anche apparire nel caso di carta clonata. Infatti se sono riusciti a clonare la nostra carta o bancomat, sicuramente avranno esaurito i massimali disponibili e così ci ritroveremo in una situazione assai pericolosa. È il Giornale a sottolineare questa questione al mettere giustamente in guardia. Dunque quando ci appare “prelievo non disponibile” è molto importante verificare le motivazioni di ciò.

Leggi anche: Busta paga ricca con il Bonus Renzi 2022. Ma rimane solo ad alcuni

Se è un problema relativo ad un nostro uso poco accorto del bancomat, va bene.

Leggi anche: Bonus casa: l’unico che vale il 75%. Mai più barriere architettoniche

Ma se invece questo ci segnala una carta clonata, allora bisogna fare subito tutte le denunce del caso.