Il nuovo allarme: questi elettrodomestici sono vietati col caro bolletta

Il caro bollette è arrivato a colpire con forza le famiglie italiane e salvarsi dalla stangata sembra impossibile.

Il governo ha messo in atto un piano di aiuti ma questo è soltanto per le famiglie più fragili con un ISEE sotto gli €8000. Per tutti gli altri la stangata sarà assolutamente inevitabile, ma difendersi dal caro bollette è compito anche nostro. Molto spesso siamo abituati ad usare male gli elettrodomestici. Sono strumenti preziosi, ma se usati nel modo sbagliato possono essere un vero e proprio salasso. Le associazioni a tutela dei consumatori sempre più spesso sottolineano come bastino pochi semplici accorgimenti per evitare di essere schiacciati dal caro bolletta. Le bollette di luce e gas si sono impennate in modo drammatico e stare attenti è davvero obbligatorio. Innanzitutto è importante avere elettrodomestici a basso consumo energetico, infatti la differenza sulla bolletta in base al consumo energetico dell’elettrodomestico può essere veramente pesantissima.

Consigli pratici da usare tutti i giorni

In secondo luogo è molto importante non utilizzare l’asciugatrice quando non sia assolutamente necessario. Difatti l’asciugatrice ha un alto consumo energetico e se se ne può fare a meno si può risparmiare tanto. Anche la lavatrice è fondamentale utilizzarla a pieno carico altrimenti ci sarà un nuovo spreco di energia. Anche importantissimo è avere una casa ben isolata dal punto di vista energetico perché altrimenti lo spreco sarà veramente forte.

Leggi anche: Superbonus 2022: novità Entrate su tetto ISEE e condomini di più edifici

Ma un consiglio che può apparire banale eppure che le associazione a tutela dei consumatori non si stancano mai di ribadire è quello di non lasciare le luci accese inutilmente e di spegnere gli elettrodomestici che non stiamo utilizzando.

Leggi anche: Busta paga ricca con il Bonus Renzi 2022. Ma rimane solo ad alcuni

Un televisore, un computer una lampadina lasciati accesi per mera dimenticanza si faranno poi risentire in bolletta.