Omicron 2 è la più infettiva in assoluto, riconoscere il contagio, 6 sintomi

Sembra proprio che la pandemia di Covid non debba finire mai. Questa è la sensazione generale dopo la scoperta della nuova terribile variante Omicron 2.

Tanti elementi diversi mettono in ansia per questa nuova variante che davvero non ci voleva. La variante Omicron 2 arriva in un momento terribile nel quale l’inflazione e la guerra stanno mettendo in ginocchio il nostro Paese. Le famiglie non ce la fanno più a pagare le bollette e le aziende sono a rischio chiusura è proprio adesso arriva la variante che si annuncia come la più terribile di sempre.

Infatti secondo gli esperti la omicron 2 e la variante covid più infettiva. Questo è quello che preoccupa di più dal punto di vista economico. La prospettiva di un nuovo lockdown o comunque sia di nuove restrizioni in uno scenario già così fragile sarebbe assolutamente recessiva per il nostro paese.

La più contagiosa

Gli esperti hanno capito subito che questa variante era molto più contagiosa delle precedenti ed anche in relazione alla variante Delta la Omicron 2 si annuncia come più pericolosa. Ma vediamo quali sono i sintomi da tenere d’occhio. Stavolta non sono tanto le vie respiratorie ad essere colpite dal terribile virus. Il coronavirus infatti ci ha abituato a controllare soprattutto le vie respiratorie, ma stavolta a quanto pare non è così. Gli esperti consigliano infatti di non fare tanto caso alla gola quanto all’intestino.

I sei sintomi che spaventano

I 6 nuovi sintomi sono gonfiore, bruciore di stomaco, dolore addominale, vomito, nausea e diarrea. Ma in realtà l’elenco della sintomatologia è anche più ampio perché c’è anche il respiro affannato, la stanchezza, la perdita di appetito ma anche la febbre ed il mal di schiena. Ma cosa rischia il nostro Paese? Se gli esperti dicono che chi è vaccinato con tre dosi non dovrebbe avere nulla da temere, è vero anche che non tutti in Italia hanno già tutte e tre le dosi.

Leggi anche: Superbonus e rincari di guerra: analizziamo chi rischia di fermarsi

Leggi anche: Superbonus: proroga regalo su unifamiliari, ma Poste blocca il 2021

Ma vista la facilità di diffusione della malattia il rischio di nuove chiusure spaventa gli economisti. L’Italia è economicamente appesa ad un filo. Negli scorsi giorni un report di Goldman Sachs prevedeva recessione. Se agli effetti di inflazione e guerra sommiamo anche quelli della nuova variante, l’impatto può essere davvero pesante. Ancora più importante dunque rispettare le regole in questo periodo.