Bonus cultura 2022: al via oggi le domande, gara ad accaparrarselo

Il Bonus cultura è un bonus creato dal governo Renzi e nel tempo diventato strutturale.

Si tratta di €500 per i diciottenni al fine di avvicinarli al mondo della cultura e del sapere. Vediamo come funziona e perché da adesso si può fare domanda. È proprio oggi 17 marzo che scattano le domande per il bonus cultura. Le domande si potranno presentare fino al 31 agosto 2022: a poter fare domanda saranno tutti i nati nel 2003.

Quindi questo bonus che ormai si riconferma di anno in anno darà diritto a tutti i nati nel 2003 ad avere €500 per acquistare una lunga serie di prodotti e di servizi. Il bonus avrà validità fino al 28 febbraio del 2023. Dunque fino a quella data si potranno spendere i €500 e dopo di essa tutto ciò che non è stato speso andrà perduto. Sono tante le cose che i neo diciottenni potranno acquistare con il bonus cultura. È possibile acquistare libri sia in formato cartaceo che in formato digitale o audio. Si potranno visitare i musei e parchi archeologici. Con il bonus cultura si potrà anche andare a teatro oppure fruire di performance dal vivo.

Attenti alle frodi

Anche i film sarà possibile acquistare con questo bonus sia in formato fisico che in formato digitale. Questo bonus è stato riconfermato di anno in anno, ma è stata la legge di bilancio del 2022 a renderlo strutturale dunque non ci sarà più bisogno di riconfermarlo per ogni singola annualità.

230 milioni di euro è la cifra stanziata per questo 2022 e tale resterà anche in futuro. I ragazzi tuttavia devono stare molto attenti a come spendono il bonus perché non mancano degli imbroglioni che consentono ai più giovani di trasformare i €500 di bonus cultura in denaro sonante. Si tratta di negozianti che simulano l’acquisto con il bonus di prodotti culturali e invece danno il controvalore ai ragazzi decurtato di una percentuale che trattengono loro.

Come chiederlo

Ma questa pratica è una frode ai danni dello stato, dunque è bene ricordare ai ragazzi che il bonus cultura può essere utilizzato soltanto per ciò per cui è nato. E bisogna dire che l’elenco è veramente lunghissimo: corsi di lingue, corsi di musica, corsi di danza e di teatro, musica in formato digitale, così come in vinile o in cd, abbonamenti ai quotidiani, biglietti dei concerti e tanto altro. Per richiedere questo bonus bisogna innanzitutto registrarsi sull’apposito sito www.18app.italia.it e poi compilare la procedura guidata, ma ricordiamo che per richiedere il bonus è necessario che il giovane abbia attivato la Spid.