Caro carburante addio: i nuovi prezzi con il taglio accise, buone notizie

Il caro carburanti sta diventando veramente un incubo per gli italiani. Ma ora arrivano finalmente i prezzi ribassati dal Governo.

Sia le famiglie che le imprese non riescono più a stare nei costi con benzina e diesel arrivati a queste cifre insostenibili.

Il rischio per le famiglie quello di non riuscire ad andare avanti e il rischio per le imprese quello di dover rallentare o addirittura bloccare la produzione.

Interviene il Governo

Con il caro carburanti c’è anche il rischio del blocco merci e in Sardegna già purtroppo è successo. Ma il Governo è intervenuto con un’azione decisa per sgonfiare il caro benzina. Fino alla fine di aprile infatti il governo rinuncerà a €0,25 di accise. Si tratta di una boccata di ossigeno notevole per le famiglie. Ricordiamo che le accise sono una serie di mini tasse che il governo applica sulla benzina. Le accise garantiscono alle casse dello stato un introito enorme e rinunciare a parte delle accise per il Governo significa un ammanco notevole. Tuttavia la situazione così grave che il governo ha deciso di rinunciare a €0,25 sulle accise tanto della benzina che del gasolio.

Trucchi per risparmiare

Prima di vedere come cambieranno i prezzi però è necessario ricordare che tanti Italiani stanno usando una pratica molto sbagliata per risparmiare. Infatti tanti Italiani stanno sostituendo il gasolio con degli oli alimentari.

Sicuramente facendo così si risparmia tanto perché questi oli alimentari costano molto meno del diesel. Ma ci sono due problemi. Il primo è che fare questo è illegale e se si viene scoperti con questi oli nel motore si rischia una sanzione salatissima. Il punto è che mettendo degli Oli nel motore si sta frodando lo Stato delle accise e di conseguenza questa costituisce una vera e propria truffa ai danni dello Stato. Ma mettere degli oli nel motore significa anche danneggiarlo. Queste sostanze sono molto viscose e i danni per il motore potrebbero essere ingenti.

I nuovi prezzi dei carburanti

Ma vediamo insieme come il taglio delle accise aiuterà gli italiani. Attualmente la benzina costa mediamente 2,184 euro. Con il taglio delle accise dovrebbe scendere a 1,79 euro. Quindi un risparmio davvero notevole quando si farà il pieno di benzina. La questione più spinosa riguarda il gasolio che secondo alcuni sarebbe davvero in esaurimento. Il gasolio attualmente costa mediamente 2,154 euro. Con il taglio delle accise dovrebbe scendere a 1,848 euro. Insomma il risparmio effettivamente è notevole. Anche perché finalmente si scende sotto la soglia psicologica dei €2. Ma ricordiamo che questo taglio varrà soltanto fino alla fine di aprile.