Caro bollette: dopo questo breve termine non più obbligati a pagare!

Le famiglie italiane sono davvero nei guai a causa del caro bollette. Le bollette del gas e dell’energia stanno salendo senza freni e per le famiglie il rischio di non farcela e assai concreto.

Il Governo è intervenuto con il Decreto Energia grazie al quale ha potenziato il bonus sociale. Si tratta sicuramente di un aiuto non da poco per le famiglie eppure come vedremo non basta per tutti. Infatti il bonus sociale è stato fortemente potenziato grazie ad un ampliamento dell’ISEE.

Fino ad oggi il bonus sociale per le bollette spettava soltanto ai nuclei familiari con un ISEE poco sopra gli ottomila euro. Ma da quando è entrato in campo il decreto energia, il limite si è alzato a €12000 e questo significa che 5,2 milioni di famiglie potranno concretamente beneficiare del bonus sociale sulle bollette. Ma anche con questi aiuti pagare per tante famiglie è diventato difficile perché ricordiamo che un numero impressionante di famiglie italiane oggi è al di sotto della soglia di povertà. A causa del covid e della crisi economica sono davvero tante le famiglie che non riescono a far fronte alle spese di tutti i giorni.

Rate e stangata: non tutti hanno il Bonus

C’è poi da considerare tutto il vasto mondo delle famiglie escluse dai bonus sociali perché con un ISEE superiore ai €12000. Insomma gli italiani non ce la fanno a pagare e così rateizzano.

Le rate sono una momentanea boccata di ossigeno ma nel tempo comunque queste forti somme andranno pagate. Tanti Italiani si chiedono sempre a proposito di bollette dopo che termine le bollette non pagate possono cadere in prescrizione. Infatti bisogna riconoscere che tanti Italiani pur nella miglior buona fede non riescono a pagare le bollette e hanno necessità di capire dopo quale termine nessuno può chiedere più indietro loro nulla.

La salvezza della prescrizione

Normalmente qualsiasi credito si prescrive dopo 10 anni. Invece per le bollette era stato creato un termine più breve di 5 anni. Tuttavia recentemente il termine è stato ulteriormente ridotto a soli 2 anni. Di conseguenza eccezionalmente per quanto riguarda le bollette della luce, del gas e dell’acqua, basta che passino due anni e l’importo dovuto si prescrive. Questo è un dato importante da conoscere per le famiglie italiane, ma tanti ormai temono di non farcela perchè secondo le ultime proiezioni degli economisti i rincari continueranno ed anzi peggioreranno. Una vera bomba sociale e le rate ed i Bonus non potranno disinnescare da soli.