Diesel: partono i razionamenti in Europa, subito controlli alle auto a gasolio

Il primo paese in Europa ha iniziato a razionare il diesel, intanto la Spagna inizia a razionare addirittura il cibo.

Non è un mistero per nessuno che le riserve di materie prime in Europa si stiano rapidamente esaurimento. L’inflazione, la guerra, le sanzioni alla Russia, il blocco delle catene di approvvigionamento stanno rendendo sempre più complicato reperire le materie prime fondamentali.

ALESSANDRO_DI_MARCO

Ha fatto scalpore apprendere di come la Spagna abbia già deciso di razionare i generi alimentari autorizzando i suoi supermercati a razionare tutti quei cibi che risultino già troppo scarsi.

Razionamento diesel

D’altra parte qualcosa del genere già partito in Austria proprio per il diesel. Infatti un’importante e catena di distributori austriaci ha cominciato a razionare il diesel ritenendo di avere scorte troppo esigue. Il problema è proprio questo: le scorte globali di diesel si stanno rapidamente esaurendo e proprio nel nostro paese si avverte una particolare penuria di questo carburante. Infatti in Italia le auto a gasolio sono molto diffuse, ma soprattutto l’ottanta per cento delle merci è spostato dai tir che si muovono proprio alimentati dal gasolio. Dunque se quella dei della penuria di diesel è un’emergenza planetaria proprio da noi in Italia si sta avvertendo con una forza maggiore.

Scorte esigue

Il Governo ha promesso di impegnarsi nella ricerca di fonti di approvvigionamento alternative ma intanto i proprietari delle auto a gasolio devono stare molto attenti anche ai controlli al serbatoio.

Cerchiamo di capire perché le auto diesel possono essere controllate proprio al serbatoio. I rincari tremendi di diesel e benzina hanno spinto in queste settimane alcuni proprietari di auto diesel ad un trucco molto controverso per cercare di risparmiare. Se ne è parlato molto anche su internet e sui social. Infatti molti italiani per risparmiare nella loro vettura a gasolio al posto del tradizionale diesel hanno messo degli oli come ad esempio quello di colza. Questi oli sono molto più economici del diesel anche perché non sono gravati dalle accise dello Stato ma ci sono due problemi.

Alle diesel è proibito usare questi oli

Chi mette questi Oli al posto del diesel nel motore, sta proprio frodando lo Stato perché non paga le tasse che gravano sulla benzina e che come sappiamo sono altissime. Inoltre chi mette oli alimentari o non alimentari nel motore sta anche seriamente mettendo a rischio l’integrità del proprio veicolo perché questioni sono molto viscosi e possono effettivamente danneggiare il motore. Di conseguenza se ad un posto di blocco dovesse essere controllato il serbatoio di una diesel e se si dovesse trovare all’interno un combustibile diverso da quello erogato comunemente al benzinaio le sanzioni potrebbero essere anche piuttosto pesanti.