Banche, nuova spallata di Putin spaventa i correntisti italiani, ipotesi peggiore

La guerra in Ucraina ma soprattutto la debolezza russa stanno spaventando i correntisti italiani.

Putin ha deciso unilateralmente di attaccare l’Ucraina e questo gli è costato delle durissime sanzioni. Ma nel nostro mondo interconnesso le durissime sanzioni e Putin si riverberano anche sull’economia italiana.

Le indiscrezioni dell’ultima ora ci riportano di un Putin probabilmente malato e comunque sia sempre più isolato nel mondo del potere russo. Insomma un Putin accusato dai suoi stessi generali e 007 di troppi sbagli.

Russia in default e forte rischio per banche italiane

Il problema è che oggi la Russia rischia il default. Se la Russia dovesse effettivamente andare in default tutte quelle aziende e soprattutto banche italiane che hanno crediti nei confronti della Russia potrebbero trovarsi in seri guai.

I correntisti italiani hanno giustamente paura perché alcune banche come ad esempio Unicredit o Intesa Sanpaolo sono fortemente esposte nei confronti della Russia. Dunque importante capire che cosa rischiano queste banche e che cosa rischiano i correntisti italiani. È importante sottolineare come avere crediti nei confronti di uno Stato sia assolutamente naturale per una banca dunque in questo non c’è niente di male e sicuramente le banche italiane non possono essere accusate di essere state imprudenti.

Ora il fallimento sembra più vicino e i correntisti hanno paura

Ma quando imprevedibilmente la Russia ha cominciato a scricchiolare, ecco che le banche italiane si sono trovate in difficoltà. Secondo tutti gli ultimi report il sistema bancario italiano è solido e anche se la Russia dovesse andare in default, le banche italiane pure accusando duro colpo, non dovrebbero riscontrare particolari problemi. Ci sono comunque sia due considerazioni da fare. La prima è che i conti entro i €100000 sono comunque sia garantiti dallo Stato. La seconda è che se anche le banche si dovessero trovare in difficoltà lo Stato interverrebbe con degli aiuti.

Elementi di equilibrio del sistema

Anche se tutto questo è vero tuttavia l’ipotesi di un default russo rischia di destabilizzare fortemente l’economia mondiale e di conseguenza una certa apprensione è normale che ci sia. Così come normale che la situazione venga monitorata con grande attenzione. Nel fare queste valutazioni sulle banche, chi stila i report cerca di valutare i vari scenari, dal più ottimistico all’ipotesi peggiore. In nessuno di questi scenari sono mai emerse particolari criticità per il sistema.