1380€ al mese con la Legge 104, ma devi fare domanda entro il 30 aprile

La legge 104 consente davvero tantissime agevolazioni e tutele per le persone diversamente abili.

In Italia le persone diversamente abili sono davvero tantissime ed è proprio grazie all’importante strumento della Legge 104 che possono avere preziosi strumenti per andare avanti.

Da pochissimo la Legge 104 ha compiuto 30 anni di età e tra luci ed ombre si conferma comunque uno strumento irrinunciabile.

Tanti aiuti, ed oggi uno che vale molto

Proprio grazie alla Legge 104 infatti si possono avere tantissime agevolazioni come ad esempio un posto auto riservato ai disabili o contributi in denaro di vario genere che aiutano non soltanto la persona diversamente abile ma anche tutti quei parenti che se ne prendono cura quotidianamente.

Infatti non bisogna mai sottovalutare il ruolo di quella rete sociale di protezione che è la famiglia. Se la legge 104 non desse un aiuto concreto anche ai familiari che assistono il disabile il suo ruolo sarebbe certamente molto più ridimensionato. Ma certamente la questione fondamentale riguardo alla legge 104 è proprio l’assegno di invalidità erogato dall’INPS.

Programma Home Care Premium

Davvero cruciale per l’assistenza alla persona diversamente abile è il programma Home Care Premium. Questo programma è di estrema importanza per le persone diversamente abili perché riconosce a quelle non autosufficienti una serie di prestazioni focalizzate sulla cura a domicilio. Per usufruire di questi strumenti è importante essere iscritti alla gestione unitaria prestazioni creditizie e finanziarie. Per tutti coloro i quali siano iscritti e non siano autosufficienti l’INPS eroga assegni che raggiungono anche i 1380 euro al mese. Questo progetto, il progetto Home Care Premium 2022 va dal primo luglio al 30 giugno del 2025. Fondamentale per poter rientrare tra coloro i quali possono beneficiare di questo forte contributo è l’ISEE familiare infatti sarà proprio l’ISEE familiare a determinare la graduatoria per poter beneficiare di questi forti aiuti.

Ecco come beneficiare di questo ausilio

Ma oltre al l’ISEE familiare sarà anche fondamentale la gravità della patologia. L’INPS a ben 35 mila beneficiari può riconoscere cifre anche importanti che andranno a coprire il compenso all’assistente domiciliare. Infatti questo progetto è focalizzato proprio per compensare le notevoli spese che comporta avere un assistente domiciliare. D’altra parte se non si è autosufficienti, queste spese sono indispensabili. Ma il numero dei posti disponibili in questo progetto è quello citato, dunque i titoli di preferenza dell’ISEE e della gravità della patologia saranno determinanti per riuscire a beneficiare di questo prezioso ausilio.