Disabili e senza occupazione: scatta il bonus da 3.500€, opportunità unica

In questo periodo di fortissima crisi e di disoccupazione diffusa, l’aumento del costo della vita sta mettendo davvero in ginocchio le famiglie.

Tutto diventa ancora più duro e più complesso per chi si trovi in una condizione di disabilità. Per le persone diversamente abili l’attuale durissima congiuntura economica costituisce sicuramente una prova ancora più difficile da superare.

Ma una nuova misura si appresta a rendere più sopportabile questa situazione con un assegno da ben €3500. Vediamo di capire come funziona questo ausilio particolarmente prezioso.

Un aiuto prezioso per le persone diversamente abili

La domanda si potrà presentare fino al 2 maggio 2022 e coinvolgerà tutti quei cittadini diversamente abili e che non hanno un lavoro. Questa iniziativa eroga fino a €3500 di rimborso per le spese relative a corsi di formazione funzionale alla ricerca di un nuovo lavoro.

 

Questo bonus disabili è focalizzato sulla acquisizione di nuove competenze lavorative che aiutino poi nella ricerca concreta di un lavoro. È rivolto a tutti i residenti della Regione Campania ed infatti è proprio la Regione ad aver creato questa iniziativa. Infatti tutte le persone che siano in condizioni di disabilità potranno avere questo voucher fino a €3500. Dunque una cifra importante per chi sia in queste due condizioni contemporaneamente. Ma questo bonus ha uno scopo molto particolare e che lo rende un vero ausilio al lavoro ed all’indipendenza economica. Vediamo di che si tratta.

Maturare competenze di valore per il lavoro

Questo voucher può essere speso in uno dei percorsi formativi accessibili messi in campo proprio dalla Regione Campania. Attenzione però perché soltanto per un singolo corso può essere speso questo bonus e non per più di uno. Tuttavia la cifra è quella vista prima quindi anche un costo piuttosto costoso può essere sicuramente coperto. Tutti i maggiorenni della Regione Campania possono chiedere questo bonus e tra l’altro non è stato posto un tetto ISEE.

Ecco come richiederlo

Quindi qualsiasi cittadino a prescindere dall’ISEE del suo nucleo familiare può richiedere questa misura di sussidio a patto che si tratti di soggetti inoccupati inattivi o disoccupati. Devono essere persone iscritte ai centri per l’impiego. I percorsi formativi previsti per la Regione Campania sono assai numerosi e sono focalizzati proprio sul cercare di ampliare le opportunità lavorative per questa ragione che tanto patisce la disoccupazione. Per usufruire del bonus si dovrà scegliere uno dei posti dall’apposito sito regionale e poi richiedere il bonus corrispettivo.