Diesel e benzina a 3 o 4€, ma così dici addio per sempre alla stangata

I prezzi di diesel e benzina sono previsti in aumento. Le prospettive sono fosche.

Innanzitutto c’è da dire che ai primi di maggio scade il taglio sulle accise e già questo significa che i carburanti aumenteranno istantaneamente di €0,25 per litro, ma poi gli esperti parlano anche di ulteriori pesantissimi aumenti dovuti al mercato dei petroli sempre più turbolento.

I paesi che producono petrolio (vale a dire l’opec) si sono detti non disponibili ad un aumento della produzione.

Prezzi in netto aumento

Oltre a ciò la speculazione internazionale fa dire ad alcuni esperti che i carburanti non solo risaliranno pesantemente sopra i €2 ma potranno arrivare anche a 3 o €4. Un ruolo importante ovviamente lo gioca la guerra in Ucraina.

Più la guerra in Ucraina andrà a protrarsi e maggiori probabilità ci saranno che i prezzi diesel e della benzina escano fuori controllo. Insomma la mazzata per gli automobilisti è assicurata. Ma gli italiani in questo periodo stanno cambiando le loro abitudini e stanno emergendo pratiche che possono consentire davvero un risparmio notevole. Sicuramente non è questo il caso dell’idea di mettere gli oli alimentari nel motore al posto del diesel.

No all’olio di colza nel motore

Questa è una pratica sbagliata che rovina l’auto ed è anche il legale. La vera idea che sta consentendo a tanti Italiani di risparmiare davvero è il Car Sharing. Scaricando le apposite applicazioni relative al Car Sharing, ecco che si potrà dividere il percorso in auto con chi faccia il nostro stesso tragitto e risparmiare davvero un bel po’. Ma se proprio non si può ricorrere al Car Sharing, i trucchi per tenere basso il consumo della propria auto non mancano. Innanzitutto un’auto in perfetto ordine consuma molto meno di un’auto da revisionare.

Ecco come risparmiare davvero

Poi sono molto importanti i pneumatici: che siano in perfetto stato ed è anche importante una guida morbida che eviti le accelerazioni improvvise tipiche della guida sportiva. Per i tragitti più brevi e più metropolitani sicuramente affidarsi a un monopattino elettrico significa risparmiare tantissimo e non dover neppure perdere tempo per il parcheggio. Insomma con i terribili rincari gli italiani sono chiamati a ripensare loro mobilità in maniera più parsimoniosa ed intelligente. Diventa dunque importante cambiare abitudini magari anche consolidate, ma che con questi prezzi diventano troppo costose.