Telecamere nascoste in stanze hotel: nuovo caso, perché lo fanno, come difendersi

Quando si va in vacanza in un hotel certamente ciò che si desidera è semplicemente rilassarsi dopo molti mesi di duro lavoro.

Quando si riposa in una camera d’albergo ci si augura semplicemente che la stanza sia confortevole e che il soggiorno sia piacevole. Decisamente a poche persone verrebbe in mente di controllare se ci sono telecamere spia nelle nella propria camera d’albergo.

Eppure questi casi ci sono. Le cronache di tutto il mondo ci riportano i casi di queste telecamere nascoste nelle camere d’albergo o nei bed and breakfast.

Come funziona e perchè lo fanno

Parliamo di casi, per fortuna rari, ma cerchiamo di capire il perché di questo fenomeno e come ci si può difendere. I motivi per i quali un hotel o una struttura ricettiva possono nascondere telecamere a circuito chiuso in una stanza possono essere molteplici.

Tuttavia deve essere assolutamente chiaro che i comportamenti del genere sono proibiti dalla legge e chi dovesse essere sorpreso a fare cose del genere può essere punito con sanzioni piuttosto pesanti a seconda della nazione nella quale ci si trovi. Un hotel può fare una cosa del genere per controllare che i suoi clienti non commettano furti, danneggiamenti o attività illecite. Non mancano neppure i casi di chi lo fa per ragioni puramente voyeristiche.

Come difendersi

Ad ogni modo pratiche del genere sono assolutamente proibite e non etiche. Tuttavia scoprire una telecamera nascosta in una stanza è quasi impossibile visto che le microcamere di oggi sono veramente minuscole e possono essere nascoste letteralmente qualsiasi oggetto. Tuttavia oggi esiste una tecnologia che può permettere di fare questo. Il metodo è stato messo a punto da alcuni ricercatori di Singapore che hanno chiamato questo strumento “laser assisted photography detection”. Il simpatico acronimo è LAPD come la polizia di Los Angeles.

La nuova tecnologia viene da Singapore

Con questo strumento secondo gli esperti anche attraverso un normale smartphone sarebbe possibile scovare con grande facilità le microcamere nascoste. Questa tecnologia è stata sviluppata in maniera tale da poter essere scaricata come applicazione su un comune smartphone, ma è ancora in fase sperimentale e dunque non è ancora presente sugli store Apple ed Android. Tuttavia sicuramente il tema della sicurezza della privacy è un tema che diventa sempre più scottante e che ha bisogno di tecnologie sempre più avanzate per essere adeguatamente tutelato.